Pages

Pages - Menu

sabato 1 dicembre 2012

SAQ Transmissions 24 December




    Photo: Mats Gunnarsson     SM6NM Lars Kålland at the key

Transmission on Christmas Eve 24 December 2012

  
We plan for a traditional transmission on Christmas Eve Monday 24 December. We plan to start the transmitter at 07:30 UTC and will be on air a few minutes later.

 A message will be sent at 08:00 UTC.    The frequency is 17.2 kHz CW.

 QSL-reports are kindly received:
 QSL reports can be given via:
- E-mail to: info@alexander.n.se
- or fax to: +46-340-674195
- or via SM bureau
- or direct by mail to: Alexander - Grimeton Veteranradios Vaenner, Radiostationen, Grimeton 72, S-432 98 Grimeton, SWEDEN

Note: SAQ is a member of the Swedish Amateur Association (SSA) and "QSL via bureau" is OK.


Per coloro non in possesso di ricevitori per la banda VLF, è possibile ascoltare la trasmissione utilizzando il ricevitore SDR online tramite il sito http://websdr.pa3weg.nl/

Fantastici libri sulle antenne diponibili in rete

I libri sulle antenne che reputo migliori , sono soventi quelli piu' "antichi" che sono un magnifico connubio tra teoria e realizzazioni pratiche .

Tra questi , uno dei migliori e' il "Radio Antenna Engineering" (di cui sono fortunato possessore di un volume originale comprato per pochi eruro alla Fiera di Marzaglia ), il cosiddetto "Laport" , dal nome del suo autore, reperibile all' indirizzo :

http://snulbug.mtview.ca.us/books/RadioAntennaEngineering/RadioAntennaEngineering-printer.pdf

Oggi mi sono imbattuto in un'altro libro del tipo , veramente consigliabile a tutti :

The Radio Antenna Handbook ( non quello della ARLL ) , reperibile all' indirizzo :

http://www.tubebooks.org/Books/ant1936.pdf





Nelle prime pagine e' ben dettagliato il funzionamento della antenna "End-Fed" , tornata di recente di moda ...

Buona lettura e buoni esperimenti !

CW - LEZIONE NUMERO 49 - Trasmissione

da CW - LEZIONE NUMERO 48

Ora provate a trasmettere i seguenti gruppi di lettere.

I caratteri vanno trasmessi per righe. Provate a registrare la vostra trasmissione, poi riascoltatela e decodificate con un modulo in bianco. Confrontate con questa tabella.

Ad inizio messaggio trasmettete:  VVV,
a fine messaggio trasmettete AR (unite, come singolo carattere) SK (unite, come singolo carattere).

Munitevi di oscillofono e provate a registrare quanto trasmesso. 
Riascoltate e decodificate, come sempre, e confrontate con la tabella di trasmissione valutando gli errori commessi.








LEZIONE NUMERO 49






























A
B
C
D
1 C A V I T
R A Y O N
P E P S Y
R O M I 1
W U O L S
9 R B C W
S A N P 7
W U L P H
R O M P I
R O C C O
W Z 1 9 Y
R C A R H
P O L C A
R A B B Y
M O N T Y
S A C 1 U
V E R W U
W C I D A
R O S Y E
G A L Z 7
























2 R I N I T
R E B R A
C A Z A N
M I C O R
R 7 G T P













































































































>> CW - LEZIONE NUMERO 50 - Trasmissione

venerdì 30 novembre 2012

Radiorama n.14 Bonus - La storia del Geloso G4-216 raccontata dai protagonisti - Terza Puntata




Molti si chiedono che differenze ci sia tra il ricevitore G4/216 e la versione MKIII. Ebbene oltre alla demoltiplica, solo la modifica all’AGC visibile nella foto, con il diodo che sostituisce la “mezza valvola” 12AX7 preposta alla amplificazione. 





Se è un MKIII dietro la radio troverete  l’etichetta, altrimenti dovrete contare i giri della manopola di sintonia (circa 30).

Etichetta MKIII

 


Linea “G”  TX G4/228 -  RXG4/216 - AL G4/229


Foto  di casa Di Chiaro  ove provvisoriamente provava due G4/216 ed un G4/220

 

Ezio Di Chiaro con  l’Ing. Edgardo Velicogna
 



Parte di  apparecchi  Geloso nel garage laboratorio hobbistico di Ezio Di Chiaro 
  


Link





 

Radio Exterior de España

 

Con la nuova programmazione, attiva dal 27 novembre, anche Radio Exterior de España ha cancellato parecchie trasmissioni (a seguire l'elenco dettagliato). Il paese sta attraversando una dura crisi e ne fanno spese anche le trasmissioni in onde corte e le varie redazioni.

UTC   kHz     sito info
0000-0100 on  6055 NOB 250 kW / 290 deg to NoAm English
0000-0200 on  9675 CRI 100 kW / 340 deg to NoAm Spanish
0100-0600 on  6055 NOB 250 kW / 290 deg to NoAm Spanish
0415-0445 on  9690 NOB 250 kW / 290 deg to NoAm Sefardi Tue
0500-0900 on 12035 NOB 250 kW / 060 deg to WeEu Spanish Mon-Fri
0600-0900 on 12035 NOB 250 kW / 060 deg to WeEu Spanish Sat/Sun
0900-1700 on 15585 NOB 250 kW / 060 deg to WeEu Spanish
1200-1500 on 15170 CRI 100 kW / 340 deg to NoAm Spanish Mon-Fri
1300-1500 on 17595 NOB 250 kW / 302 deg to NoAm Spanish Mon-Fri
1300-1700 on 17595 NOB 250 kW / 302 deg to NoAm Spanish Sat/Sun
1500-2300 on 17850 CRI 100 kW / 340 deg to NoAm Spanish Sun
1600-2300 on 17850 CRI 100 kW / 340 deg to NoAm Spanish Sat
1700-2200 on  9665 NOB 250 kW / 000 deg to WeEu Spanish Sat/Sun
1700-2300 on  7275 NOB 250 kW / 050 deg to WeEu Spanish
1800-1900 on  9665 NOB 250 kW / 050 deg to WeEu French Mon-Fri
1800-1830 on 17850 CRI 100 kW / 340 deg to NoAm Spanish Mon-Fri
1830-1900 on 17850 CRI 100 kW / 340 deg to NoAm Portuguese Mon-Fri
1900-2000 on  9665 NOB 250 kW / 038 deg to WeEu English Mon-Fri
1900-2000 on 17850 CRI 100 kW / 340 deg to NoAm Spanish Mon-Fri
1900-2300 on 15110 NOB 250 kW / 302 deg to NoAm Spanish
2200-2300 on  6125 NOB 250 kW / 038 deg to WeEu English Sat/Sun
2300-2400 on  6055 NOB 250 kW / 290 deg to NoAm French

Al link indicato potete comunque trovare la scheda completa :


Bruno Pecolatto

WRTH 2013

Come se sempre la guida indispensabile per fare radioascolto!!!
----
World Radio TV Handbook 2013
Published 30 November 2012 - Order your copy today!

We are delighted to announce the publication of the 2013 edition of WRTH.
For full details and to order a copy please visit our website at
www.wrth.com  where you can also order the B12 WRTH Bargraph Frequency Guide on CD.
I hope you enjoy using this new edition of WRTH and the new CD.
Best regards

Nicholas Hardyman
Publisher
---

Bruno Pecolatto

La SuperMaxiwhip - Quinta puntata

 

La prima , seconda , terza e quarta puntata si trovano agli indirizzi :

http://air-radiorama.blogspot.it/2012/11/la-supermaxiwhip-prima-puntata.html
http://air-radiorama.blogspot.it/2012/11/la-supermaxiwhip-seconda-puntata.html
http://air-radiorama.blogspot.it/2012/11/la-supermaxiwhip-terza-puntata.html
http://air-radiorama.blogspot.it/2012/11/supermaxiwhip-quarta-puntata.html

Per realizzare la commutazione nelle quattro configurazioni possibili impiegando solo il cavo coassiale , si e' deciso di iniettare nel cavo una tensione continua variabile a quattro scatti scatti tra
0 e 12 V .
Il circuito di decodifica di questi livelli e' stato posto all'esterno , in una scatola stagna , assieme ai relays ed  ai balun , come si vede nella foto .
Unici collegamenti :
Il BNC del cavo di antenna .
Tre viti di acciaio inox che vanno collegati ai tre elementi della SuperMaxiwhip .


Il circuito impiegato e' indicato nella figura seguente :



Nella posizione 0 V il circuito non e' alimentato ed i relays sono diseccitati , l'antenna andra' in Polarizzazione Verticale con balun 1:36 ( 1600 Ohm ) .
Ci sono dei comparatori che scattano quando le tensioni superano le soglie ( con i valori impiegati ) di 6,3 , 8,1 e 9,9 V
Sono tensioni superiori alla tensione di 5V che sara' ricavata dal regolatore monolitico a bassa caduta che alimenta i relays e le tensioni di riferimento dei comparatori .
I comparatori e la logica di controllo dei relays sono alimentati dalla  tensione di alimentazione variabile proveniente dal cavo di antenna .
Cio' e' stato possibile  per quanto riguarda il comparatore , utilizzando un quadruplo operazionale CMOS rail to rail TLC274 .
Quando la tensione superera' i 6,3V , l'antenna andra' sempre in polarizzazione Verticale , ma con il balun nel mio caso da 1:6 ( 300 Ohm) .
Superando gli 8.1V si passera' in polarizzazione Orizzontale con il balun 1:36 .
Superando i 9.9V si continuera' in polarizzazione Orizzontale con il balun 1:6 .

In sommario : 

Posizione      Polarizzazione     Impedenza 

1                           V                         H
2                           V                         L
3                           H                         H
4                           H                         L

Il tutto e' stato montato all' interno della scatola a "pulce morta" su un pezzo di vetronite ramata .
Non pubblico la foto perche' mi vergogno ...

Nella prossima ed ultima puntata verra' descritto il semplice circuito che generara i quattro livelli di tensione necessari al funzionamento dal lato ricevitore .

Continua ...


Gli effetti di Internet sulle Onde Corte

Premesso che tutti i router , switch ed affini , sono delle orchestrine jazz a banda larga che irradiano lungo i cavi di rete , vi sono delle tecnologie che trasmettono Internet  sui fili della corrente elettrica nelle gamme delle Onde Corte .
Gli acronimi legati a queste tecnologie sono :
BPL ( Broadcasting Power Lines )
PLT ( Power Line Transmission )
I Radioamatori hanno ottenuto che le loro bande fossero protette .
Esistono quindi delle sagomazioni particolari degli impulsi che consentono dei notch in frequenza sulle gamme radioamatoriali , come ben dimostra  Paul PD0PSB in queste immagini scaricate nei file della ML Perseus ( gamme 14-18-25-28 MHz ).
Non e' chiaro se lo stesso avvenga nella gamme Broadcasting e/o Utility .





Radiorama n.14 Bonus - La storia del Geloso G4-216 raccontata dai protagonisti - Seconda puntata

La prima puntata e' all' indirizzo :
http://air-radiorama.blogspot.it/2012/11/radiorama-n14-bonus-la-storia-del.html


Ufficialmente di G4/216 ne esistono due versioni una commercializzata da settembre 1966 II° serie  normale  ed una III serie denominata  MK3  dal 69 in poi . In realtà non è cosi .i primi ricevitori I° serie costruiti in quantità modesta  furono commercializzati da inizio  marzo 1966 venivano concessi ai vari distributori  per saggiare il mercato  e per una valutazione da parte dei radioamatori .Fu stampato anche un modo d'uso provvisorio  ove era rappresentato il ricevitore ancora incompleto esteticamente in quanto montava un normale milliamperometro al posto del S meters in quanto non ancora disponibile  la fornitura  commissionata  alla ICE di Milano . Malgrado tutto  il ricevitore non fu accolto   con grande entusiasmo  .


Comunque la direzione  decise per una produzione dei primi 3000 pezzi nel frattempo il circuito fu ottimizzato ed in particolare  fu modificato il gruppo RF N°2620 nel circuito del preselettore per una regolazione più efficace allego il rarissimo modo d'uso della I serie, il suo schema datato marzo 66 .


Schema  ricevitore Geloso G4/216 I° serie -  marzo 1966

Oltre lo schema ufficiale settembre 66.
  

Schema  ricevitore Geloso G4/216 II° serie  - settembre 1966

 La versione MKIII che a sua volta nelle ultimissime versioni fu ancora modificato  dotandolo  di un commutatore di gamma più efficace di produzione USA riconoscibile dalla asta del perno non più in metallo ma di materiale isolante conferendogli maggiore stabilità al ricevitore  Per i più  curiosi consiglio di divertirsi a confrontare gli schemi per riscontrare le modifiche apportate . in particolare il circuito tra la I e II serie ove il preselettore era commutato nelle varie gamme ,mentre nella III serie  è evidente la modifica al rivelatore SSB ed al circuito AGC non più amplificato  lasciando una sezione della ECC83 inutilizzata.



Schema  ricevitore Geloso G4/216 III° serie – 1969


Laboratorio  ricerche   ed esperienze TV Geloso,  da sinistra l'ing Voltolina, l'ing Velicogna e l'ing Geloso


Una rara foto dell’Ing.  Geloso con  l'Ing. Velicogna al ristorante
Continua .....