domenica 21 luglio 2019

Antenna radiogoniometrica di Marconi presso museo di Vimercate



di Dino Gianni


Questa è l'antenna MARCONI usata sul panfilo ELETTRA per gli esperimenti di radiolocalizzazione  posta all’ingresso del mio museo a Vimercate (MB)


Antenna radiogoniometrica con questa antenna,Marconi è entrato di notte nel porto di La Spezia con la cabina oscurata da tendine. Ed ha attraccato esattamente come previsto dall’esperimento.  


L'antenna radiogoniometrica montata sul panfilo Elettra (1930)
Come non si dovrebbe usare l'antenna......

Il Museo delle Comunicazioni di Vimercate (MB) di I2 HNX - Romualdo Gianni (Dino) 


venerdì 19 luglio 2019

Concorso a premi di Radio Romania Internazionale


Radio Romania Internazionale
invita a partecipare ad un nuovo concorso a premi.

Basta rispondere a tre domande:
- In che contesto Iași è stata capitale della Romania?
- Qual è il titolo detenuto da Iași nel periodo 2019-2020?
- Quale grande personalità del mondo ha visitato Iași all'inizio di quest'estate? 

I grandi premi consisteranno in due vacanze di 8 giorni per una persona ciascuna (7 notti, vitto e alloggio compreso), nel periodo 10 - 17 ottobre 2019, sponsorizzati dall'Albergo Majestic di Iași. Come al solito, le spese di trasporto internazionale in Romania sono a carico dei vincitori. In palio anche premi e menzioni che consistono in oggetti, soprattutto di promozione culturale.

Per saperne di più CLICCATE QUI

L'orario dei programmi in italiano valido dal 31 marzo al 26 ottobre 2019:

Ora italiana                   Frequenza

16.00 - 16.26               9520 kHz
18.00 - 18.26               5910 kHz
20.00 - 20.26               5910 DRM

Inviate le risposte (e i rapporti di ascolto) a:

Redazione Italiana
Radio Romania Internazionale

Via General Berthelot 60-64
Bucarest, ROMANIA
Tel: + 40 21 303 13 08
Fax + 40 21 319.05.62
e-mail: ital@rri.ro
www.rri.ro

Radiorama web n.94 di 97 pagine è scaricabile gratuitamente da tutti

                                                                             
                                         
 Radiorama n 94 di  97  pagine disponibile per il download


Da Febbraio 2013 Radiorama è sfogliabile e scaricabile gratuitamente da tutti.


Radiorama è una pubblicazione dedicata alla diffusione del radioascolto, nazionale ed internazionale, al mondo della radio nell’accezione più ampia del termine, avente anche la funzione di Organo Ufficiale dell’A.I.R.; è realizzata esclusivamente col contributo disinteressato dei Soci della Associazione, secondo alcune linee guida presenti all’interno dell’area COLLABORA che ne facilitano l’edizione. Nel corso degli anni Radiorama ha saputo affermarsi tra le più significative realtà editoriali del settore, apprezzata e seguita anche al di fuori della Associazione ed all’estero

mercoledì 17 luglio 2019

Come Motorola ha contribuito allo sbarco sulla luna 50 anni fa


Le apparecchiature radio Motorola hanno trasmesso le prime parole dalla luna alla terra il 20 luglio 1969
I transponder banda-S a bordo del modulo lunare Apollo 11 e del modulo di comando trasmettono telemetria, comunicazioni vocali, dati biomedici e segnali televisivi tra la terra e la luna. Motorola ha fornito l'antenna appositamente sviluppata per lo zainetto indossato dall'astronauta Neil Armstrong, le apparecchiature per elaborare i segnali TV sulla terra e le apparecchiature responsabili delle funzioni di sicurezza su tutti e tre gli stadi del razzo Saturn V e il tracciamento di precisione durante la fase di lancio.
Author: Sue Topp, Motorola Solutions Archivist, July 2019

[Poster che ricorda le apparecchiature di comunicazione Motorola utilizzate nel programma spaziale Apollo e il primo sbarco sulla luna, USA, circa 1969. Immagine 1989G0017]
Motorola è stato uno dei primi fornitori della NASA
Quando il governo degli Stati Uniti ha creato la National Aeronautics and Space Administration (NASA) nel 1958, Motorola, Inc. divenne subito uno dei primi fornitori per le comunicazioni spaziali. Tra i primi contributi dell'azienda ci furono i transponder a bordo del Mariner II, lanciato nel 1962 per esplorare il pianeta Venere.

I transponder fornivano la comunicazione radio tra i veicoli spaziali e la terra, trasmettendo voce, messaggi, segnali video e dati. Queste radio auto-azionate erano essenziali per tracciare la velocità e la posizione del veicolo spaziale e per recuperare i dati e utilizzare gli strumenti elettronici a bordo del veicolo spaziale.
Un obiettivo ambizioso
Negli anni '60, il programma spaziale degli Stati Uniti stabilì l'obiettivo di far sbarcare un uomo sulla luna e riportarlo sano e salvo sulla terra. Il programma coinvolse migliaia di aziende, scienziati e ingegneri statunitensi, tra cui un numeroso team di Motorola.
Motorola fornì i ricevitori per captare i segnali di controllo vitale e di emergenza inviati dalla terra durante il volo spaziale del Progetto Mercury della NASA del 1961 con a bordo l'astronauta Alan Shepard. I due ricevitori Motorola, uno primario e uno di riserva, erano completamente transistorizzati e così compatti che alcune sezioni avevano una densità dei componenti di quasi 90.000 parti radio per piede cubo.
Nel 1966 Surveyor I, un veicolo spaziale senza equipaggio che scattò oltre 11.000 fotografie per mappare la superficie lunare, utilizzò un transponder radio Motorola.
Le missioni Apollo e le prime parole dalla luna
Le apparecchiature Motorola hanno consentito a milioni di persone di guardare e ascoltare il 20 luglio 1969, quando l'astronauta Neil Armstrong mise piede sulla luna - 250.000 miglia (400.000 chilometri) di distanza - e annunciò: "Questo è un piccolo passo per un uomo, un salto gigante per l'umanità ".

[Motorola Western Center Program Team, Collins / Apollo Unified S-band equipment, 7 giugno 1965. Nella foto (in alto, da sinistra a destra): Herm Truitt, project leader; W. Jones, assistant program manager; J. Papke, project test engineer; R. Drilling, configuration manager; E. Oldaker, logistics; ; (in basso, da sinistra a destra):  R. Hoffman, contract manager; D. Krigbaum, tech editor; B. Bruce, pur. program administrator; P. McReynolds, prod. engineer; Q. Turner, program engineer. Immagine 1986P0658]  

[Ingegneri Motorola controllano la compatibilità fisica di un transponder radio banda-S per in un modello di modulo di comando Apollo NASA, USA, 1966. Immagine 1997P0721]
Ogni missione Apollo utilizzava apparecchiature e sistemi di comunicazione Motorola dai controlli pre-lancio, all'esplorazione lunare, allo splashdown. Una radio Motorola banda-S nel modulo di comando Apollo forniva all'equipaggio l'unico collegamento di comunicazione con la terra da oltre 30.000 miglia di distanza. L'unità di piccole dimensioni, prodotta dalla Motorola Government Electronics Division, richiedeva meno energia per comunicare con la Terra dalla prossimità della Luna della potenza utilizzata da una normale lampadina da frigorifero dell'epoca.
[Tecnico che confronta la potenza utilizzata da un'unità radio ricetrasmittente Motorola utilizzata sul modulo di comando Apollo 11 con quella di una lampadina del frigorifero, USA, 1969. Immagine 1996P0571]
Nel 1968 la NASA iniziò ad imbarcare astronauti sui voli Apollo che portarono alla missione Apollo 11, che sbarcò il primo uomo sulla luna nel luglio 1969. La missione Apollo 11 fu particolarmente significativa per centinaia di ingegneri Motorola che progettarono, testarono e produssero la sua sofisticata dotazione elettronica.
Motorola fornì migliaia di dispositivi a semiconduttore, apparecchiature di localizzazione e controllo a terra e 12 unità di monitoraggio e comunicazione a bordo. Un "up-data link" nel modulo di comando di Apollo ricevette segnali dalla Terra da inoltrare ad altri sistemi di bordo. Un transponder Motorola ricevette e trasmise segnali vocali e televisivi e dati scientifici.                                  
[Sopra. Questa illustrazione dell'attrezzatura Motorola sull'Apollo 8 del 1969 mostra l'apparecchiatura Motorola nel modulo di comando, nella strumentazione, nel terzo stadio del razzo (S-IVB), nel secondo stadio (SII) e nel primo stadio (S-1C) e a livello del suolo. Immagine 1996P0576]   
A bordo del LEM (modulo di escursione lunare) dell'Apollo, un ricetrasmettitore Motorola inviò segnali radio a tre stazioni di ricezione terrestri, dove i demodulatori FM Motorola li convertirono per la trasmissione radiofonica e televisiva. Motorola fornì anche l'antenna appositamente sviluppata per lo zaino indossato da Neil Armstrong.
Antenna di comunicazione monopolare Motorola VHF usata nelle tute spaziali degli astronauti durante le missioni Apollo, 1966. Immagine 1996P0522

Un uomo indossa una tuta spaziale da astronauta e uno zaino dotato di antenna monopolare Motorola VHF, USA, 1969. Immagine 1996P0523

Copyright: All images are approved for general publication - Credit: © Motorola Solutions, Inc. Heritage Archives


Qualcuno da Arcetri captò le comunicazioni radio dell' Apollo 11


Con la parabola dell' osservatorio di Arcetri , adattata alla ricezione in banda S , alcuni ricevettero le comunicazioni radio dell' Apollo 11 ( ovviamente non i video ) .

Qui la storia raccontata :

https://www.media.inaf.it/2019/07/16/sbarco-luna-arcetri-20-luglio/

Alcune delle apparecchiature impiegate :


Crediti INAF

Dalla personale analisi tecnica si evidenzia un ricevitore della Microdyne , con demodulazione FM nella banda 105-155 MHz , si tratta con tutta probabilità della IF ( probabilmente a 140 MHz ) di un convertitore messo ,assieme all'illuminatore, all'interno della parabola dell' Osservatorio e con discesa con cavo coassiale.
Probabilmente l'autocostruzione si riferisce a cio' che era dentro la parabola ,  che non compare .

Se qualcuno che era presente durante le ricezioni volesse descriverci quanto ricorda saremmo molto felici e fieri di pubblicare i racconti .

martedì 16 luglio 2019

Missione TSV3 - Apollo 11 dal Piemonte - Missione compiuta

Lancio dall' Aviosuperficie Astigiana fino alla stratosfera e recupero avvenuto in mare  come da video a cura dell' AIRE :


Complimenti !

lunedì 15 luglio 2019

Log Onde lunghe e medie - Valsecca (Bergamo)

Qui di seguito le emittenti ricevute in onde lunghe e medie qui a Valsecca presso il mio domicilio in provincia di Bergamo. Antenna usata Maxiwhip , ricevitore SDR Play SP1, Software SDR Uno.

Altitudine circa 700 metri chiuso in una valle molto stretta.

Invece del solito SINPO ( o SINFO) c'è la misura in dBuV , la soglia di rumore è di 12 dBuV.

Non sono state segnalate le emittenti spagnole in quanto le considero di nessuna importanza visto il "gargantulesco" numero di frequenze in uso e le potenze utilizzate.
Questo è quanto, degno di nota, che sono riuscito a tirar fuori dal marasma iberico.

DATA 15 LUGLIO 2019


UTC FREQUENZA dBuV NOME
23:49 153 45 SRR Antena Satelor 
23:47 171 45 Médi 1
23:45 182 41 Europe 1
23:44 198 39 BBC Radio 4
23:43 216 50 R. France Info
23:42 225 45 Polskie Radio Jedynka 
23:41 234 44 RTL
23:40 252 50 Chaîne 3
20:58 531 42 JIL FM
20:59 639 55 ČRo Dvojka
20:59 657 48 Rai 1 Toscana
21:01 810 38 Makedonsko Radio 1
21:02 900 58 Rai 1 Lombardia
21:04 999 56 Rai 1 Piemonte
21:03 1089 38 TalkSPORT 
23:35 1098 49 SRo 5 R.Patria Maďarsk/SRo 3 R.Devín 
21:06 1170 48 R. Capodistria
21:08 1179 43 SRR Radio România Actualități 
21:09 1188 52 MR4 Nemzetiségi Adások
21:10 1215 35 Absolute Radio 
23:20 1233 52 R.Dechovka
20:57 1332 54 ČRo Dvojka
23:32 1422 45 ERTU Radio Matruh 
23:23 1458 51 Lyca Radio
20:56 1467 80 TWR
21:13 1530 35 Pulse 2 
23:14 1548 52 Gold 
20:55 1549 57 Rai 1 Belluno/La Costa
21:11 1575 55 Rai 1 Liguria
20:52 1584 58 R. Diffusione Europea
20:53 1602 45 R.Milano
23:29 1638 30 Unid
23.25 1665 30 Unid
23:26 1700 34 Unid
23:27 1730 33 Unid


DETTAGLI

FREQ. Dettagli
153 Racconto in Romeno + ID e musica Folk
171 Pop Music in inglese
182 Parlato in Francese e telefonata.
198 Parlato in Inglese - Romeo and Juliet
216 Intervista in francese
225 Canzone in polacco
234 Info in Francese e sito più istruzioni e podcast
252 Parlato in Francese su periodo coloniale Algerino
531 Musica Araba
639 Parlato in Ceco, Donna.
657 Informazioni non vedenti per audiodescrizione, loop
810 Parlato in Macedone, uomo.
900 Informazioni non vedenti per audiodescrizione, loop
999 Informazioni non vedenti per audiodescrizione, loop
1089 News, due segnali sovrapposti con leggero riverbero.
1098 Musica folk e parlato in Slovacco
1170 Musica Italiana - Nicolò Carnesi - Spogliati + ID
1179 News + ID in Romeno. Interferita da Cadena SER
1188 Disco Music
1215 Rock Music
1233 Musica Folk Ceca
1332 Parlato in Ceco, Donna.
1422 Musica classica e parlato Arabo + interferenza SSR Radio Romania
1458 Musica Hindi (interferenza da TWR)
1467 Trasmissione in Arabo
1530 ID e Jacksons 5 in inglese.
1548 ID e "Born to be wild"
1549 Nickelback - Banda di 10 Khz
1575 Informazioni non vedenti per audiodescrizione, loop + Jammer
1584 Musica Dance + ID Trasmissione
1602 Musica anni 70 interferita da Cadena SER
1638 Musica dance "Born to be alive"
1665 Musica folk Greca
1700 Musica folk Greca
1730 Musica Rock anni 70