mercoledì 24 ottobre 2018

Assegnazione della banda delle frequenze 5351,5 - 5366,5 KHz (60 metri).




Con DECRETO 5 OTTOBRE 2018, il MINISTERO DELLO SVILUPPO ECONOMICO ha emanato il nuovo PIANO NAZIONALE DI RIPARTIZIONE DELLE FREQUENZE TRA 0 E  3.000 GHz. 



Per quanto riguarda i radioamatori, il nuovo Piano prevede 
l'assegnazione, in statuto secondario, della banda delle frequenze  5351,5 - 5366,5 KHz (60 metri).



32B (5.133B) La banda di frequenze 5351,5-5366,5 kHz è anche attribuita al servizio di radioamatore con statuto di servizio secondario. Le stazioni del servizio di radioamatore che utilizzano la banda di frequenze 5351,5-5366,5 kHz non devono superare la massima potenza isotropa equivalente irradiata di 15 W (e.i.r.p.) (WRC-15).

martedì 23 ottobre 2018

SALVIAMO LE ANTENNE ROMBICHE DI RAI WAY MONZA - SAVE the RHOMBIC antennas from KILLING

 
RAI WAY dopo 60 anni lascia il sito del radiocontrollo situato all'interno del Parco di Monza. 

Tutto il parco antenne verrà DISTRUTTO. 
Un disastro CULTURALE e TECNOLOGICO!

PROPONIAMO alla Reggia di Monza un CONSORZIO che lavori rispettando lo STATUTO del parco.
PROPONIAMO obiettivi EDUCATIVI e di RICERCA a supporto delle nuove generazioni.
SAVE the RHOMBIC antennas from KILLING! Please sign the PETITION! Thank you!
RAI WAY after 60 years leaves the site of the Radiocontrollo located inside the Monza Park.
All the antennas park will be DESTROYED.
A CULTURAL and TECHNOLOGICAL disaster!

WE PROPOSE at the Royal Palace of Monza a CONSORTIUM that works respecting the STATUTE of the park.
WE PROPOSE EDUCATIONAL and RESEARCH objectives to support the new generations.
 23 OTT 2018  
Voglio ringraziare personalmente tutti i sostenitori  che hanno firmato il progetto "Salviamo le antenne di RAI WAY MONZA".
CONTINUA la campagna per evitare l'abbattimento del PARCO ANTENNE. Inoltre, grazie ad un gruppo di volontari, si stanno mettendo in sicurezza le delicate apparecchiature di misura che inevitabilmente sarebbero finite in discarica.
Purtroppo il tempo è tiranno per cui invito tutti voi a divulgare il link CHANGE. ORG per potere arrivare ad un maggior numero di firme possibili.
Come sempre, sarà mia premura tenervi costantemente aggiornati.
Grazie! 73 Esau Remor IZ2RBR

Rai Way lascia il parco di Monza:, sarà la sede del museo della televisione italiana?



Orario e Frequenze (invernali) di Radio Cina Internazionale 2018


Cari amici ascoltatori,
Vi scriviamo questa e-mail per comunicarVi il nuovo orario invernale dei nostri programmi che entrerà in vigore a partire dal 28 ottobre prossimo.
Vi preghiamo di informarci riguardo i risultati d’ascolto.
Ecco la tabella dell’orario e delle frequenze invernali.
Orario e Frequenze  (invernali)

Ora italiana
Ora di Pechino
m/kHz-
  Italia



19:00-20:00
2:00-3:00
7435, 7340
21:30-22:30
4:30-5:30
7345, 7265
7:00-8:00
14:00-15:00
15620





Sezione Italiana Radio Cina Internazionale

Il nostro indirizzo :
Radio Cina Internazionale
Sezione Italiana
100040 Pechino
Repubblica Popolare Cinese
Tel:  +86 (10) 68891736 / 68891525 
Fax: +86 (10) 68891749 
Il nostro sito internet : http://www.chinabroadcast.cn/
I nostri indirizzi e-mail: criitaliano@yahoo.com.cn , criita@vip.sina.com

lunedì 22 ottobre 2018

Museo Piana delle Orme di Latina 3-4 Novembre 2018 "Centenario Grande Guerra anniversario della Vittoria "



Esposizione e simulazione di una linea telegrafica bidirezionale realizzata con apparecchi d'epoca e copia del trasmettitore a scintilla marconiano


L'associazione nazionale Nastro Azzurro decorati di Medaglie d'Oro al Valor Militare di Latina , l'Associazione Quelli della Radio di Aprilia , l'Associazione filatelica Tres Tabernae di Cisterna , con la collaborazione del Museo Piana delle Orme di Latina organizzano a Latina località Borgo Faiti via Migliara 43,5 presso il Museo storico Piana delle Orme una mostra con convegno dedicata alla Grande Guerra in occasione del Centenario della Vittoria nei giorno 3 e 4 Novembre c.a.

La manifestazione comprenderà:

una mostra dedicata a documenti postali dal 1915 al 1918 (collezioni private - collezionisti vari g.c.)
una Mostra fotografica ( circa 250 foto) sul Terzo Reggimento Bersaglieri in trincea ( collezione privata P:Luigi Ianiri g.c.) 
una mostra dedicata ad avvenimenti del 50 ° anniversario della Vittoria (g.c. Maurizio Prosperi)
una documentazione sulla storia perché tutti i borghi della provincia di Latina portano il nome di luoghi della Grande Guerra ( IDEATORE RICCARDO VISENTIN borgo Podgora Latina )
Proiezioni di filmati sulla Grande Guerra del 1915/1918 e simulazioni di battaglie a tavolino ( g.c. Associazione Casus Belli di Latina) 

RIPRODUZIONE LINEA TELEGRAFICA BIDIREZIONALE DEL 1918
(A cura Associazione Quelli della Radio di Aprilia )
Partecipazione di Poste Italiane che allestirà un ufficio postale temporaneo con 5 annulli speciali per obliterare la corrispondenza nei due giorni dell'evento - ogni annullo riporterà all'interno un passo del bollettino della Vittoria tutti e 5 gli annulli formeranno il bollettino completo

Convegno sulla Guerra 15/18 
Geopolitica della Grande Giuerra : Cause e conseguenze del primo conflitto mondiale 
Relatori :
Prof. Matteo Marconi (Universita' Sapienza di Roma )
Prof. Virgilio Ilari ( Docente Emerito Universita' Cattolica di Milano )
Moderatore Dario Zamperin - Latina 
( ideatore Zamperin Dario di Latina )
collaborazione l'Associazione ISAG Istituto di alti studi in Geopolitica e Scienze ausiliarie 

Raduno delle Associazioni Combattentistiche e d'Arma di Latina e zone limitrofe con la deposizione di una Corona d'Alloro al Monumento ai Caduti posto all'interno del Museo ,deposizione preceduta dalla cerimonia di Alzabandiera con le note della Banda di Cisterna di Latina 

Una esposizione di cimeli storici di collezionisti vari e dell'Associazione Nastro Azzurro di Latina 

Un'evento impegnativo ma realizzabile con lo sforzo di tutti i partecipanti all'organizzazione 

Maurizio Prosperi







Rai Way lascia il parco di Monza:, sarà la sede del museo della televisione italiana?

Monza: la Rai lascia il parco, addio al centro di controllo progettato da Gio Ponti nel 1954
La Rai, anzi Rai Way, lascia il parco di Monza: un nuovo pezzo di storia che se ne va.  La televisione abbandona il centro di controllo progettato da Gio Ponti nel 1954 e da allora gestito come centro di controllo.



L’addio di Rai Way al Parco non suoni come una condanna a morte per la struttura progettata nel 1954 da Gio Ponti: l’appello al sindaco Dario Allevi è stato lanciato lunedì 15 ottobre in consiglio comunale da esponenti di diversi schieramenti. Maggioranza e opposizione concordano: se la società per azioni del gruppo Rai confermerà le proprie intenzioni, la sede in cui da oltre sessant’anni vengono captati i segnali e le onde elettromagnetiche non dovrà rimanere abbandonata. «Questo è l’unico sito tecnologicamente all’avanguardia in tutta Monza – ha affermato il pentastellato Danilo Sindoni – spero possa essere recuperato. Si potrebbe pensare di destinarlo a un museo della televisione o a start up tecnologiche».

domenica 21 ottobre 2018

Inaugurazione del "Museo Guglielmo Marconi TORRE CHIARUCCIA – SANTA MARINELLA (RM) Lunedì 22 ottobre 2018



TECNOLOGIA RADIO DI OGGI E DOMANI A SANTA MARINELLA (RM)

Terranova, St. John's, dicembre 1901. L'antenna ricevente da aquilone che sta per essere librata in aria, immortalata nella foto allegata, rappresenta un momento importate per Guglielmo #Marconi e collaboratori: la preparazione alla prima trasmissione radio transatlantica, a una distanza di 2300 miglia (3500 km), dell'11 dicembre 1901 da Poldhu in Cornovaglia.
La #radiofonia, da quella storica data, è stata protagonista di un progresso tecnologico stupefacente, sempre più rivolta all'eccellenza e all'innovazione, ma tutto, proprio tutto (ci piace pensare) è nato anche, grazie ad un aquilone.
A questa incredibile storia, ci piace immaginare, si aggiunga una ulteriore tappa: Il Sindaco del Comune di Santa Marinella Avv. Pietro Tidei, il C.te del Comando Logistico dell’Aeronautica Militare Gen. S.A. Giovanni Fantuzzi, il Presidente del Centro Radioelettrico Sperimentale G. Marconi prof. Gianni Cancellieri, la Principessa Elettra Marconi inaugureranno, lunedì 22 ottobre, il Museo Guglielmo Marconi, il Parco Antenne, la Stazione Radio dell’ARI, nell'area di Torre Chiaruccia, secondo il progetto “CITTA’ DELLA SCIENZA” realizzato dal prof. Livio Spinelli.
All'interno del polo museale in un apposito edificio dedicato, la sezione ARI di Civitavecchia insieme alle autorità civili e militari terrà a battesimo ufficiale la stazione radio commemorativa marconiana IY0TC, allestita per l'occasione con il nuovissimo #ricetrasmettitore HF KENWOOD TS-890S, messo a disposizione da JVCKENWOOD Italia a proseguimento della collaborazione iniziata con l’International Marconi Day 2018.
ARI Civitavecchia nell'intento di ricordare il carissimo socio Patrizio Ciancarini IØKHP (venuto a mancare nel 2012) che moltissimi radioamatori locali, nazionali ed internazionali hanno avuto il piacere di conoscere, ha inteso intitolare la stazione radio in suo onore.
Durante la giornata sono in programma collegamenti radio HF speciali effettuati sia dai radioamatori della Sezione #ARI di Civitavecchia, sia dal Battaglione Trasmissioni “Tonale” dell’11° Rgt. Trasmissioni di #Civitavecchiache realizzerà un collegamento radio in HF col teatro libanese dov'è schierata una Task Force del livello Compagnia.
TORRE CHIARUCCIA – SANTA MARINELLA (RM)
"Torre Chiaruccia è una torre in muratura alta circa 20 metri sul litorale marittimo del comune di Santa Marinella, in località Capo Linaro. Fu costruita nel XVI secolo per l'avvistamento delle navi dei saraceni in una zona adiacente le antiche rovine dell'insediamento romano di Castrum Novum. Questa torre sarebbe soltanto una delle tante torri di vedetta costruite lungo il litorale Tirreno, se non fosse stato che la zona divenne sede del centro sperimentale radioelettrico di Guglielmo Marconi sotto il controllo del CNR.
Qui Marconi tra il 1930 e il 1937 portò a termine la sua avventura cominciata ufficialmente nel 1896 quando fece il suo primo brevetto per un radiotrasmettitore a 500 kHz. Nello sperimentare la trasmissione radio tra Santa Marinella e varie località capì che le onde corte (microonde) con frequenza di 500 MHz (UHF) erano meglio trasmesse delle altre perché riflesse dalla ionosfera e nello sperimentare tali microonde tra Torre Chiaruccia e Castel Gandolfo arrivò a intuire l'utilizzo di queste come Radar (Radio Detecting And Ranging) aprendo una finestra verso l'attuale mondo delle comunicazioni Torre Chiaruccia (1930).
Oggi il suo operato continua grazie al CreSM (Centro radioelettrico sperimentale "Guglielmo Marconi") del CNR di Trieste specializzato nel settore di ricerca ICT e Wireless. Altro destino è toccato a Torre Chiaruccia che fu fatta saltare dai tedeschi il 1º febbraio 1944. I ruderi tuttora ben visibili sono oggi sotto il controllo dell'aeronautica militare che vi ha installato una stazione meteorologica. Attualmente, è in programma una riqualificazione della torre in onore alla memoria all'attività di Marconi."


venerdì 19 ottobre 2018

2018 OCTOBER TEST Collezionisti e Radio Operatori Stazioni ex Militari

Suggerito da Luca Barbi

le saldature della collega SWL

Articolo ironico:


Poi dicono che l'auto-cotruzione è finita



e non solo ha insegnato a saldare anche alla figlia 



che ripara anche i vhf veicolari

(Questo dimostra la scarsa professionalità mostrata dagli organi di stampa i quali pubblicano foto senza conoscere il funzionamento dei prodotti ... Questo commento è stato aggiunto il 22.10.2018 dopo un'email di un amico preoccupato sulla mia salute mentale. E' evidente che è impossibile tenere il saldatore dalla parte metallica. Infatti la temperatura raggiunta dalla punta del saldatore può oscillare tra i 300°C e i 500°C, dipende dalla potenza del saldatore. La parte metallica scalda di meno tuttavia non è il caso di toccarla!!!




SAQ Transmission on October 24

SAQ sarà on-air il 24 ottobre alle 17:00 UTC

Peace Party & SAQ Transmission on October 24



A roaring machine, morse code and Irish folk music – celebrate the UN Day of October 24 at the World Heritage Site Grimeton!
Man’s quest for contacts and faster relationships between each other is tireless. A proof of this are the many attempts made to put a telegraph cable on the bottom of the Atlantic before the seemingly impossible project was finally landed – the connection between Europe and America was established, from Ireland to Newfoundland, and opened for telegram traffic in August 1866 .
We celebrate this great event in international relations by sending out a peace message to the world with the long-wave transmitter SAQ and then a concert in the Irish folk spirit with the Varberg band Green Hill.
Evening program
18.00 The world heritage opens
18.30 (16.30 UTC) all visitors are greeted welcome  and the long wave transmitter SAQ is started
19.00 (17.00 UTC) a peace message is sent out*
19.15 (ca) concert with Green Hill
Free entrance. Arrive in time as there are limited amount of seats.
Welcome!

The transmission is on 17,2 kHz CW.
You can also watch a live video stream of the transmission on www.alexander.n.se.
No QSL-cards will be given this time and no List of Reports will be constructed but we accept shorter Listeners Report to e-mail info@alexander.n.se.
*The world heritage site Grimeton is a living cultural heritage. All transmissions with the long-wave transmitter SAQ are therefore preliminary and may be cancelled with short notice.

Enrico Guindani, IZ2NXF