mercoledì 30 dicembre 2015

Striscia la Notizia e il Radioamatore di Loano: una farsa che offende tutti noi.








Nell'essere solidale con il radioamatore sbeffeggiato concordo accodo con la spiegazione dei fatti di IW5CGM (link di riferimento)  e mi accodo nell'esprimere la stessa indignazione e amarezza per come la direzione di Striscia la Notizia abbia superficialmente permesso  la messa in onda di questo servizio, che lede l'onorabilità ed il rispetto di tutti i radioamatori, esponendo tutta la categoria a giudizi e pregiudizi, a  falsi allarmismi e populismi, privi di fondamento tecnico.
Il vero problema è che queste notizie anche se palesemente infondate, per la gente comune (mediamente 7.883.000 spettatori totali della trasmissione), sono oro colato ed il processo mediatico è già stato celebrato sfavore dei radio-appassionati. 

Insomma la salita storia accusa infondata a titoloni e lettere cubitali e smentita in un trafiletto alla 4^ ultima pagina di un giornale di provincia.
Questa è l'Italia e non cambierà mai purtroppo. 


questa è una semplice prova fattibile da chiunque

 

dopo aver fatto pressione per chiedere la rettifica della notizia falsa alla seguente email gabibbo@mediaset.it è stata data una replica che sa di velata ammissione di colpa  link
e come sempre la smentita è piccola cosa rispetto a titoloni a lettere cubitali



Personalmente non guardo più striscia la notizia da anni.



saluti e buoni ascolti
da un disgustato 
Francesco Giordano


12 commenti:

Valter Bruno ha detto...

ma come si fa a fare entrare in casa propria gente così, per favore !
Valter Bruno, ik1qew

Claudio Re Claudio ha detto...

Personalmente , vedendo il filmato della trasmissione, non vedo offese o forzature e neppure negli articoli pubblicati sui giornali .
Nella trasmissione , da parte del Radioamatore coinvolto , e' stata data grande dimostrazione di flessibilita' e disponibilita' su un problema pratico .
Come Radioamatore personalmente non mi sento offeso.
Claudio Re reclaudio@alma.it

ik1wvq ha detto...

Ciao a tutti.
Vorrei fare alcune considerazioni tecniche.
Seguitemi:
Andrea (IW1PPB, il radioamatore del servizio) era a 433.000 MHz
la frequenza nominale dei radiocomandi e' 433.920 MHz
quindi la distanza e' di 920 kHz

dopo si e' spostato a 435.000 MHz
La distanza in questo caso e' passata a 1080 kHz.
solo 160 kHz piu' distante di prima.
non credo bastino 160 kHz in piu' per rimettere tutto a posto !!!

poi: ho cercato di fermare l'immagine dello spettro (non riesco a postarlo qui, vedetelo voi dal servizio), non e' chiarissima, ma si intravvede che va da 433.400 a 434.400 (e' indicato: "Span 1.000 MHz") ..
Se e' cosi' allora ogni quadratino e' largo 100 kHz, e quindi il picco sarebbe a 433.400 (inizio schermo) + 220 kHz (2 quadratini e un po') = circa 433.620 MHz .. SICURAMENTE NON SONO I 433.000 MHz indicati sul rtx di Andrea.
CHE COMBINAZIONE: IL CANALE 23 LPD E' A 433.625 MHz ....

non dico altro, ma ce ne sarebbe da dire ..
(questi servizi sono sempre "a tema". devono dimostrare qualcosa, o recare danno a qualcuno)

ciao e AUGURIIIII !

Mauro Bernardetto IK1WVQ

Claudio Re Claudio ha detto...

Facile fare una controprova . IW1PPB ritrasmette nuovamente a 433.000 MHz .Si vede se le aperture delle auto si bloccano di nuovo . Se non si bloccano di nuovo si fa intervenire il MISE , magari con una denuncia contro ignoti ,e si chiede un confronto tecnico tra le parti davanti al MISE.Ricci ha dimostrato che quando si sbaglia si e' fuori ( Fabio e Mingo ) .
Claudio Re reclaudio@alma.it

ik1wvq ha detto...

ottimo Claudio! ben detto!
AUGURI A TUTTI !
73 de Mauro Bernardetto ik1wvq

francesco giordano iz1kvq ha detto...

conviene anche trasmettetre ina email a gabibbo@mediaset.it spiegando il motivo della contestazione

saluti da Francesco Giordano

francesco ha detto...

https://www.youtube.com/watch?feature=youtu.be&v=D_JOsKhPM6A&app=desktop

francesco giordano

Claudio Re Claudio ha detto...

Bravo Francesco . Ci puoi fare una pubblicazione sul Blog .La notizia piu' importante pero' mi sembra cio' che vedo scritto nella presentazione del video: "Successivamente al servizio è stato accertato che il disturbo non era causato dal radioamatore di Loano ma da un controller di una gru situata in un cantiere poco lontano" .Se questo e' vero , accertato e documentato , taglia la testa al toro ed allora si puo' chiedere una smentita ufficiale video a Striscia la Notizia .
Claudio Re reclaudio@alma.it

bruno lux ha detto...

Prove fatte ieri mattina 3 gennaio 2016 a Loano con iw1ppb

Buongiorno a tutti

Fatte prove tecniche stamattina assieme a IW1PPB a Loano.Obiettivo verifica presunta situazione interferenziale.

Si e' verificato con analizzatore di spettro la frequenza del radiocomando della sua Opel e visto che la TX era perfetta a 433,920 MHz. Abbiamo portato il veicolo in prossimita' dell'area di sosta delle Autoambulanze della Croce Rossa e fatto i seguenti rilievi :

A 433,000 MHz con 50 watt in antenna nessun tipo di interferenza al radiocomando anche a 5/10 metri dal veicolo.

A 433,6125 ( frequenza usata da Andrea e di libera scelta per le sperimentazioni digitali secondo MISE ) con 20 watt in antenna ( condizioni operative consuete prima che arrivasse Striscia la Notizia ) riscontrati parecchi problemi di malfunzionamento del radiocomando. Con 5 watt sempre problemi ma meno accentuati.

Abbiamo provato a spostarci in frequenza dalla 433,920 MHz del radiocomando, usando 20 watt in antenna ed e' stato sufficiente scendere di circa 400 kHz e salire di altri 400 kHz per non riscontrare piu problemi.

Dal Servizio di Striscia la notizia si evince quindi che la 433,000 come mostrato, non poteva dare interferenze ( come la 435,000 ).C'e' stato un evidente errore scientifico/tecnico di valutazione forse dovuto alla fretta del montaggio del Servizio poi trasmesso in TV.

Seguira' video tecnico opportuno. Al momento, Andrea ha scelto 432,750 con 5 watt per evitare questioni.

Distanza in linea d'aria quasi ottica da antenne a tetto di Andrea e parcheggio autoambulanze ( piano strada ) circa 100/150 metri.

Cordiali saluti a tutti Bruno Lusuriello - Genova ( ik1vhx )

IK1VHX - IW1PPB

IW2BSF Rudy ha detto...

una grossa BUFALA !!! 73 de Iw2bsf Rudy

documento arpa interferenze radio 433 Mhz e varie ! 73 de IW2BSF Rudy
http://www.arpa.emr.it/documenti/arparivista/pdf2008n4/MorettiAR4_08.pdf

francesco giordano iz1kvq ha detto...

eccovi la replica ufficiale di striscia la notizia

http://www.ondatelematica.it/index.php?option=com_content&view=article&id=504:comunicato-in-merito-la-replica-dell-ufficio-stampa-di-striscia-la-notizia&catid=102&Itemid=639

francesco giordano

Claudio Re Claudio ha detto...

Ciao Francesco . Qui vedo un comunicato da parte di Onda Telematica .Nessuna replica ufficiale di Striscia la Notizia .
Claudio Re reclaudio@alma.it

Posta un commento

I commenti sono aperti a tutti e sono soggetti insindacabilmente a moderazione.
NON SARANNO PUBBLICATI COMMENTI SE PRIVI DI NOME E COGNOME ED EMAIL.
IL SOLO NOMINATIVO RADIOAMATORIALE NON SOSTITUISCE IL NOME E COGNOME RICHIESTO.
Grazie.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.