venerdì 15 giugno 2018

Cinquantenario di fondazione della PMM Costruzioni Elettroniche, Diploma II1PMM



La QSL commemorativa per i 50 anni di PMM


Manifestazione radioamatoriale Narda


In occasione dei festeggiamenti per il cinquantenario di fondazione della PMM Costruzioni Elettroniche, (ora incorporata nella multinazionale L3 Technologies con il nome Narda Safety Test Solutions S.r.l.), viene organizzato dai dipendenti ‘storici’ la manifestazione radioamatoriale per l’attivazione dell’azienda che si terrà dal 16 al 24 Giugno 2018 con il nominativo speciale II1PMM.

Regolamento

La stazione speciale potrà essere collegata solo una volta per ogni banda, indipendentemente dal modo di emissione.
Periodo : dalle ore 00:00 UTC del 16 Giugno 2018 alle ore 23:59 UTC del 24 Giugno 2018
Bande : 80-40-20-15-10-6 mt
Modi : SSB
QSL : via bureau ARI – e-QSL – via posta su richiesta
Per ricevere la QSL commemorativa gli OM ed SWL dovranno collegare/ascoltare la stazione speciale II1PMM almeno su una banda. Tutte le QSL verranno inviate tramite il bureau ARI e tramite e-QSL, gli OM ed SWL non iscritti all’associazione potranno richiedere la cartolina via posta inviando la loro QSL con busta preaffrancata a IW1RCU presso NARDA-STS via Benessea 29/b 17035 Cisano sul Neva ( SV ) ITALY

Diploma : Per conseguire il Diploma è necessario che ogni OM/SWL abbia collegato/ascoltato la stazione speciale II1PMM su almeno TRE bande radioamatoriali, il diploma verrà inviato via posta.

La stazione speciale potrà essere collegata solo una volta per ogni banda, indipendentemente dal modo di emissione. 

Tutti i diplomi verranno rilasciati / spediti a partire dal 30 Luglio 2018

IW1RCU Alessandro – QSL Manager – operatore
I1WSM  Silvano – operatore
IZ2GAQ Domenico – operatore
IK1HSL Livio – operatore
IK1MHJ Franco – operatore.
IK1WJI Gigi – operatore.


Frequenze operative a rotazione:

Banda 80mt – 3680 kHz –   SSB
Banda 40mt – 7130 kHz –   SSB
Banda 20mt – 14220 kHz – SSB
Banda 15mt – 21220 kHz – SSB
Banda 10mt – 28480 kHz – SSB
Banda 6mt – 50155 kHz   – SSB

Storia

La nostra storia parte nel lontano 1968, quando Salvatore Giulio Nicolosi, laureato in Economia e Commercio ma soprattutto appassionato radioamatore con la sigla I1PMM, iniziò ad assemblare nel magazzino di casa, a Diano Gorleri (IM), le prime apparecchiature a Radio Frequenza destinate ai radioamatori. I prodotti venivano marchiati PMM.




Tra i prodotti dell’epoca ci piace ricordare il ricetrasmettitore l’RT 2Z 144 MHz 10 W del 1971, apparso a più riprese in vari film polizieschi all’italiana di allora, e il ricetrasmettitore ‘Mac Carenda’ (nell’immagine a destra con l’amplificatore L28/ME), per le Bande Cittadine, che nascondeva nel nome alla Scozzese, di moda tra gli apparati dell’epoca, l’indirizzo della PMM trasferitasi nel 1971 in Regione Carenda di Rapalline a Campochiesa (SV), in una sede più appropriata al crescente volume di affari. Anche il marchio PMM, come si vede in alcune pubblicità dell’epoca, evolve negli anni, a testimonianza di questa continua crescita sempre nel segno di quell’originalità progettuale che ancora contraddistingue l’azienda.
A metà degli anni settanta il vulcanico e lungimirante Nicolosi cambia produzione e si dedica interamente al nascente fenomeno delle Radio Libere e Commerciali, al punto che PMM può vantare il primo trasmettitore omologato dal Ministero delle Poste e Telecomunicazioni Italiano e da quello Belga.
Un successivo passo avanti porta PMM ad essere, nel maggio 1980, uno dei primi laboratori accreditati SIT (e l’unico dei primi ancora in attività), ora denominato Accredia LAT 008, per le grandezze campi elettrici, potenza e tensione a Radio Frequenza, e pochi anni dopo ad essere il primo laboratorio terzo per EMC riconosciuto dalla FCC americana in Italia. Tutto ciò darà un forte impulso all’avvio della produzione degli strumenti per il rilevamento e la misurazione dei radiodisturbi EMC e per la sicurezza ambientale che hanno creato l’interesse da parte della L3 Technologies per la nostra azienda.


Radio-dilettanti su WhatsApp


Il radiantismo ha anche un aspetto ludico ...
radio dilettanti è la traduzione letterale del lemma inglese 
ham amateur = amatore dilettante 

a mio giudizio è una definizione bellissima perché il dilettante è la persona che ama e si diletta delle cose che che sta facendo e, nel nel nostro caso, il dolce diletto è la radio...


Anche su WhatsApp si parla di radio ...
scarsa propagazione ... ciclo solare negativo in discesa ... 

(info tratte dal sito dell'ARI settore - Propagazione )


In queste condizioni conoscere in anticipo l'intenzione di attivare un lago, un castello, una referenza X, oppure sapere semplicemente che tale OM fa chiamata su una determinata frequenza vuol dire accendere la radio su quella frequenza e capire se le previsioni della propagazione sono esatte in quella direzione!


Mi direte ma esistono 300 DX CLUSTER ... il cluster ci indica che IZ1??????? ha contattato LX2ECCETERA ... ma non mi dice, finché qualcuno non lo spotta, che  IK5XXX sta chiamando sulla frequenza  28.400, in 145.500 oppure a 7.125 o fa chiamata in FT8. 


Il progetto di questo gruppo è quello di premettere:

- un auto-spot per far chiamata;
- fornire informazioni su frequenze per diplomi, attivazioni, spedizioni eccetera; 
- referenze diplomi in corso passati ed in progetto;
- informare sulle novità in radio
attivazioni di:
- castelli;
- abazie;
- laghi;
- luoghi sacri;
- municipi;
- cime sota;
- luoghi ed eventi storici; 
e tutto quello che c'è in frequenza.

Chi  non è interessato, quelli che ritengono questo gruppo un'inutile perdita di tempo , non ci venga! 

Tenete presente che un appassionato è libero di entrare ed uscire in qualunque momento.

In passato un noto OM che era interessato a far conoscere una spedizione SOTA ... è entrato nel link ha dato le sue frequenze di trasmissione entrando con il link.
Al termine della sua attività è uscito salutandoci ed amici come prima.
Appena monterà su un'altra cima sarà libero di entrare ed uscire.


La stessa cosa vale per diplomi, attivazioni, isole, castelli abazie insomma purché comunque ci sia una copertura del telefono cellulare.


 

Se vi ho incuriosito seguite questo link per entrare nel gruppo WhatsApp:

whatsapp Gruppo Radio dilettanti

Ma prima 3 ... trucchi per sopravvivere ai gruppi -

 mini tutorial


al fine di non trovarsi con il cellulare intasato 
1)
contrassegnate le conversazioni importanti e che non volete perdere
2)
 cliccate sul gruppo
3)
poi cancellate le conversazioni e le foto che non vi sono utili spuntando ad esclusione di quelle importanti






mercoledì 13 giugno 2018

Contest delle sezioni - visto da ARI Genova


"Contest delle sezioni A.R.I."


09 e 11 giugno 2018



Il contest delle Sezioni si svolge ogni secondo week-end di Giugno, ha avuto inizio alle ore 12.00z del sabato e termine alle ore 11.59z della domenica.






Anche IQ1GE è ha partecipato dalla postazione del Monte Fasce (QTH locator : JN44MJ)



Dallo "stellato soglio" hanno partecipato :

Claudio IU1HGL, Andrea IU1CQS, Federico IU1FHJ e Giovanni IZ1KPD .








Contest


Non si gareggia per perdere ma il divertimento è d'obbligo ! E si sono divertiti!!! Questa per me è già vittoria!

E da casa???




Mi dispiaceva non partecipare al contest delle Sezioni ma c'erano gli allenamenti per la gara di nuoto sincronizzato di mia figlia ... dall'altra parte della città ...



Mi sono concesso solo mezz'ora di contest con il vetusto ma fedele YAESU FT707 



ho fatto qualche collegamento dalla mia postazione in giardino, dove non avevo purtroppo né computer né  il famosissimo QARtest ... 


Decisamente non arriverò mai tra i primi HI ... ma come trasformare il LOG scritto a penna del "Singolo Operatore SSB HIGH/LOW POWER"  in Cabrillo?????


Scrivendo i nominativi su QARtest il programma indicava la data e l'ora corrente del computer ! 
Mi ha salvato dall'"impasse" la mail di Paolo, IK3QAR :
"puoi modificare data e ora direttamente da QARTest, con Alt-F. In questo modo non rischi di danneggiare il Cabrillo................. 73 Paolo QAR"
Ed il dovere è stato assolto!



Così i miei corrispondenti avranno "punti validi" per il mio QSO!!!


"Inviare il proprio LOG contribuisce a rafforzare l'immagine di un contest ed un contest, con una partecipazione sostenuta, riesce quasi sempre a richiamare molti partecipanti e la cosa si traduce in maggiori occasioni di fare QSO più facilmente e quindi in un maggior divertimento per i partecipanti stessi. Ecco quindi che si genera il famoso circolo “virtuoso”. Naturalmente, quando si parla di partecipanti, ci si riferisce sempre ai partecipanti attivi, ovvero a coloro che inviano i loro risultati al Comitato Organizzatore.
Quindi direi che possiamo sintetizzare una prima norma comportamentale: inviare SEMPRE il proprio LOG agli organizzatori a fine contest. "
 come scrive Roberto , I2WIJ nel suo famosissimo " contest in pillole "    


Se vi interessa conoscere meglio le nostre attività dell'ARI Genova in portatile vi suggerisco di dare un'occhiata ai link sottostanti:

anno 2016







Anno 2017








Anno 2018


 Buona radio a tutti ed a sentirci in frequenza!






martedì 12 giugno 2018

Primo registratore a “ FILO “GELOSO Mod 239 dell’anno 1955. di Dino Gianni

Primo registratore a “ FILO “GELOSO Mod 239 dell’anno 1955. In perfetto funzionamento come uscito adesso dalla fabbrica!

Proprietà di I2HNX Dino Gianni - Cortesia Museo delle Comunicazioni di Vimercate - MB.
  
Video di I2HNX Dino Gianni


Sul Bollettino Geloso n 56-57 del 1953 troverete tutte le  informazioni tecniche del registratore mod. 239
http://www.mirabell.org/Geloso/BTG.pdf/Bo56-57.pdf

Altre informazioni sul post :

Storia della registrazione magnetica in Italia - Castelli , Geloso -