sabato 24 novembre 2018

Radiorama web n.86 di 109 pagine è scaricabile gratuitamente da tutti



Radiorama n 86 di  109  pagine disponibile per il download

 Radiorama è una pubblicazione dedicata alla diffusione del radioascolto,nazionale ed internazionale, al mondo della radio nell'accezione più ampia del termine, avente anche la funzione di Organo Ufficiale dell'A.I.R.; è realizzata esclusivamente col contributo disinteressato dei Soci della Associazione.

venerdì 23 novembre 2018

la radio nelle valli ... Val Bisagno Genova



Progetto Radio

 Italia...

ci avviciniamo sempre di più ...


ecco le due più importanti vallate genovesi a servizio dei marinai

tratto dal sito del Comune di Genova
Dal basso medioevo e fino al 1960 erano presenti in zona porto i “cadrai”, parola derivante probabilmente dall’inglese “to caterer”  procacciare cibo.
I ristoratori più creativi avevano trovato una nuova e interessante fonte di guadagno con l’impiego di “cadrai“: inviavano i loro  dipendenti, appunto  i “cadrai” su chiatte o gozzi che dovevano  accostarsi ai bastimenti appena giunti e ancorati alla fonda, per vendere, ai marinai affamati e stanchi per i viaggi interminabili, vivande e vino, ma più che altro scodelle con il tipico minestrone alla genovese ancora caldo e fumante, che, da grossi paioli di rame, veniva versato in scodelle poggiate su cestini di paglia poi issati sulla nave. 

Nel porto era frequente, non appena i grossi bastimenti attraccavano, sentire urlare “Cadrai, cadrai, gh’emmo  ‘n minestron”. I cadrai  fornivano  minestrone  ma  anche altre specialità genovesi: stokke, fugassa, torte savuie, fainâ, caffè e quarche bottiggia de gianco de Connâ. 
Naturalmente i cadrai portavano da mangiare anche ai lavoranti stabili del porto che non potevano perdere tempo e scendere al molo per il pasto. 
Dal 1895 al 1900, periodo di maggior fulgore dell'attività, risulta la presenza di circa 40 chiatte e gozzi da “cadrai” . 
Fin dall'antichità come direbbe ora venivano prodotte verdure a km 0

La situazione nelle valli è cambiata
nel 1920 Molassana era così  
stessa fotografia (altra agolazione) anno 2017 

Molassana e meteo

Nel 1920 se il Bisagno faceva capricci allagava campi danneggiava le cantine delle due case al massimo poteva travolgere qualche persona ... 
Nel 2018 purtroppo distrugge case uccide molte persone.

Questo non è un torrente ma ma la "crêuza" (la salita) sotto casa ... durante una recente alluvione.
 e questo è il dopo ...

Ognuno deve fare la propria parte 

L' A.R.P.A.L. emette gli avvisi www.arpal.it 

Il Sindaco comunica alla cittadinanza www.comune.genova.it/Meteo


E noi radioamatori???


Nel volontariato di Protezione Civile esistono alcune realtà associative che si dedicano in modo professionale ed esclusivo al settore telecomunicazioni.
Possiamo di seguito elencare quelle più rappresentative a livello nazionale:
A.R.I.  Associazione Radioamatori Italiani, C.I.S.A.R. Centro Italiano Sperimentazioni ed Attività Radiantistiche, R.N.R.E. Raggruppamento Nazionale Radiocomunicazioni Emergenza, F.I.R.-CB Federazione Italiana Ricetrasmissioni Citizen’s Band, A.R.F.I Associazione Radioamatori Finanzieri Italiani.
Tutte queste associazioni si occupano, in vari modi, di radio-comunicazioni in emergenza ovvero provvedono, in caso di calamità, a garantire le comunicazioni tra le varie componenti della Protezione Civile con sistemi in grado di sostituirsi a quelli eventualmente andati in avaria (telefoni fissi e reti cellulari).
Successivamente al ripristino delle normali reti di comunicazione, queste associazioni mantengono attivo uno o più canali di back-up ovvero di comunicazioni alternative nel caso si dovesse ripresentare un problema di interruzione alle infrastrutture civili.
E’ un settore di intervento molto importante e delicato perché la comunicazione è l’asse portante delle operazioni di soccorso.

Quello che facciamo noi del Bisagno:


Con cadenza periodica facciamo delle prove radio SOLO PER I RADIOAMATORI con il nominativo ! 

- rapporto radio;
- luogo di transito.

Pertanto ci diamo un appuntamento in FM con radio portatile alla frequenza convenzionale di 145.425 


Il range di copertura delle stazioni radio non è un elemento fisso, ma dipende da un certo numero di fattori quali:

  • La frequenza del segnale in uso;
  • La potenza del trasmettitore;
  • La dimensione del trasmettitore;
  • Le condizioni geografiche;
  • L'antenna
  • le condizioni atmosferiche e del sole in un certo istante (radiopropagazione).

abbiamo anche due gruppi su 


rete radio emergenza val Bisagno (gestito da me) 




beta70 (gestito da IZ1FUM)


Le motivazioni

Pur esistendo ponti radio nella vallata a nostro avviso è utile creare una Rete di radioamatori che si contattano con "regolarità" proprio sul territorio ed abbiano un'osservazione diretta in loco !
E si sentano in diretta per comunicare agli altri criticità che poi verranno inoltrate da chi può materialmente alle forze dell'ordine ed agli organi preposti al soccorso.

Non so voi ma quando c'è Buriana meglio averci una radio autoalimentata in mano!!!




mercoledì 21 novembre 2018

S.U.F. LA STAZIONE SPAZIALE 20 ANNI DOPO, AWARD






Spazio Ultima Frontiera è un diploma cominciato ben 2 anni fa che ogni circa un mese ha portato onair un diploma diverso. Siamo giunti alla conclusione, ma solo come concorso programmato e come classifica genereale. Non termina nulla continueremo a trattare lo Spazio nei nostri diplomi, già a partire da dicembre con “SPAZIO ULTIMA FRONTIERA” e a gennaio con “ASTRONAUTI PERDUTI” arrivato alla terza edizione…
Esattamente vent’anni fa, in una gelida mattina del 20 novembre 1998, dalla base di Bajkonur, in Kazakhstan, venne lanciato nello spazio il modulo russo Zarija, il primo elemento della Stazione spaziale internazionale(ISS), attorno al quale sarebbe stata assemblata la più grande e complessa struttura nella storia dell’astronautica.
DATE: SABATO 24 E DOMENICA 25 NOVEMBRE 2018

BANDE: 80, 40, 20 METRI
MODO UNICO: SSB
OPERATORI ACCREDITATI: (possibili cambiamenti dell’ultima ora) IQ6MW, EB3WH, IW6ATQ, IT9CAR, IT9ECY, IU1HGO, IU5ICR, IS0DSW. Ogni collegamento vale sempre un punto per banda.
Gli attivatori chiameranno: CQ CQ PER IL VENTESIMO ANNIVERSARIO DELLA STAZIONE SPAZIALE INTERNAIONAL”
OPZIONI PUNTEGGIO – PUNTEGGIO MINIMO 10 punti tutti, PUNTEGGIO MINIMO soci 8 punti; FANS 9 punti, se riesci almeno a fare 2 punti puoi richiedere il diploma donando 3 euro che devolveremo in crocchette o altri materiali di prima necessità che saranno donati a fine 2019 assieme ai ricavati di altri concorsi ad uno dei canili di Ancona. Per richieste e donazioni clicca qui

Non è necessario mandare il log, ne richiedere il diploma, ci pensa il comitato diplomi CRT ad evadere i certificati. 

Gli SWL per ottenere il diploma invieranno il loro log in excel o txt con i dati necessari a concorsi@crt.red

Su questa pagina troverete al termine della manifestazione il link a tutte le classifiche aggiornate. Questo è l’ultimo concorso ufficiale di Spazio Ultima Frontiera, il prossimo appuntamento sarà SPAZIO ULTIMA FRONTIERA fuori concorso il 29 e 30 dicembre, per augurarci uno splendido anno anno spaziale, come ricorderete Luca Parmitano salirà sulla I.S.S. in estate e seguiremo tutto l’evento con un diploma.

Sono aperte le iscrizioni al Conero Radio Team per l’anno 2019, con la quota annuale anche l’accesso a tutte le aree private di tutte le nostre sezioni. 

 E’ possibile donare anche con bonifico bancario, PostePay,
POSTEPAY P2P,Hype, N26, Circle Pay, Satispay e
altre info clicca qui



Monte Gazzo IQ1GE ed UNICEF


Martedì 20 novembre 2018



Scritto da Luigi IU1ARE: 
Si è svolta stamattina al Monte Gazzo la manifestazione patrocinata da UNICEF per dichiarare Monte Gazzo monte amico dei bambini. Hanno partecipato molti allievi delle scuole elementari di Sestri Ponente che sono saliti a piedi dalle loro scuole. Erano presenti il presidente nazionale e regionale di UNICEF ed il presidente del Municipio. ARI Genova ha installato una stazione radio con il nominativo IQ1GE. La Marina Militare ha provveduto all'alza bandiera. I bambini hanno preparato dei messaggi con le loro idee dei diritti dei bambini, il più bello è stato il diritto ad essere coccolati. I bambini hanno letto i loro messaggi, anche in radio.
FOTO :

e questo quanto giunto via email :

Buongiorno,
Possiamo dire che oggi a Genova la Giornata Mondiale dei diritti dell'infanzia e dell'adolescenza ha raggiunto lo scopo.
Con il cuore ancora pieno di emozione desidero condividere l'orgoglio di poter dire che oggi i bambini sono stati protagonisti, hanno capito il valore del Monte dei Bambini anche in gemellaggio con quello di Portofino. 
Scarpinando con loro ho potuto sentire delle riflessioni che mi hanno confermato che quando si sentono responsabilizzati, crescono e agiscono.
Di tutto questo, di una Giornata che rimarrà nel cuore di tutti i partecipanti, desidero ringraziarvi sinceramente.
Ho riscontrato un'impegno di tutti teso solo al raggiungimento dell'obiettivo, e quando si verifica quella condizione miracolosa il successo è garantito.
A presto per la nuova sfida di creare Genova " Città Amica dei Bambini".
Franco Cirio

Comitato Regionale UNICEF Liguria 
Comitato provinciale di Genova

Piazza De Ferrari, 7 r
Sottopasso Metrò
16121 Genova
Tel/Fax 010/532550
www.unicef.it/genova
email: mail


Fatti Un Regalo!
Diventa Amico dell'UNICEF

@@@@@@@


Articolo su Radiorama

Hanno partecipato all'evento i seguenti Radioamatori:

della sezione A.R.I. di Genova IQ1GE

martedì 20 novembre 2018

CORSO OM ONLINE.. IK1WVQ


Ciao a tutti,
il primo di dicembre si inizia!
Le lezioni (una alla settimana), saranno divise in 3 files da 30 minuti l'uno, e potranno essere viste in qualsiasi momento su qualsiasi Browser sul PC o sullo Smartphone.
I files resteranno a disposizione online e potranno essere scaricati.
L'interazione con me avverra' tramite un gruppo WA.

Abbiamo a oggi 95 iscritti, un traguardo insperato!!
E TANTI hanno comunicato di aver saputo dell'iniziativa proprio tramite AIR-RADIORAMA!
Grazie quindi a tutti voi.
  
73 da Mauro Bernardetto IK1WVQ

domenica 18 novembre 2018

ACCORDATORE L tuner HF e Antenna da Balcone HF 10-11-15-20-40-80 Metri di I6IBE

 
Ecco lo schema di un ACCORDATORE per gamme HF facile da costruire e di sicuro funzionamento . Il circuito e' un mezzo "pigreco" o meglio una configurazione ad L, accorda facilmente tutte le gamme HF partendo da un antenna random "LONG WIRE", per la costruzione e' richiesto un variabile da 350 PF , un commutatore 12 posizioni e una bobina in aria, per distanziare le spire della bobina il sistema più' semplice e' quella di utilizzare delle piccole striscette di vetronite non ramata (almeno 3) su cui praticare dei fori opportunamente distanziati , una volta costruita la bobina le spire vanno infilate/avvitate ,ruotandole, nei supporti e alla fine distanziate di 120 gradi tali da rendere la bobina compatta , autoportante e perfetta , qualche goccia di colla per finire ! Io l'ho utilizzato per anni con una canna da pesca senza balun un-un e in portatile con log-wire da 22 metri . Le prese per il commutatore ogni 2-3 spire circa !

Antenna da BALCONE HF 10-15-20-40-80- metri !! Cambiando la lunghezza del filo radiante e della bobina alla base l'antenna puo' essere portata in risonanza su TUTTE le gamme HF. La stessa tecnica la utilizzerete per il sintonizzatore posto alla base dell'antenna per i 14 MHz monobanda da BALCONE, l'antenna descritta e' stata utilizzata dal sottoscritto per oltre 10 anni , non avendo la possibilità' ,in condominio , di accedere al tetto , ottenendo risultati di tutto rispetto , le prese sulle bobine possono variare , e bene provare a saldare le varie prese sulla spira precedente o successiva onde ottenere un ROS pari a 1,1 , La banda passante e' superiore ai 300 KHz . La taratura e' semplicissima , con l'aiuto di un ROSmetro ci si pone a centro banda 14.150 MHz , pochi watt in trasmissione , si ruota il variabile per il massimo dip e il minimo di onde stazionarie , si prova a spostare le prese ( aiutatevi con dei coccodrilli per trovare la posizione migliore) e quando il ROS e' pari a 1:1 su tutta la banda e' fatta. Il sintonizzatore va posto sotto l'antenna , sulla inferriata della ringhiera dove verrà' bullonato il contatto di massa. Utilizzate un contenitore stagno.

    ciao IVO I6IBE