sabato 16 settembre 2017

Storia della Radio Vaticana: intervista all'ex direttore generale Stefanizzi

Padre Stefanizzi, in piedi, e Giovanni XXIII durante un discorso alla Radio Vaticana
Il quotidiano Avvenire ha pubblicato oggi una lunga intervista di Filippo Rizzi a padre Antonio Stefanizzi, ormai centenario, una pietra miliare nella storia della Radio Vaticana. Il gesuità fu infatti direttore tecnico prima e poi direttore generale dell'emittente del Papa. Fu a fianco di Pio XII, Giovanni XXIII e Paolo VI nella comunicazione radiofonica e contribuì negli anni alla modernizzazione degli strumenti di trasmissione. Inoltre padre Interlizzi svolse un ruolo fondamentale nella nascita di Radio Veritas, nelle Filippine.

L'intervista ripercorre quindi un pezzo di storia importante della Radio Vaticana e credo di poter dire della radio in generale vi invito a leggerla CLICCANDO QUI Radio Vaticana. Stefanizzi, da cent'anni in onda

73, Giampiero

venerdì 15 settembre 2017

44° Esercitazione di Radiolocalizzazione ”Ulisse Panico IØNC” Terni


44°Esercitazione di Radiolocalizzazione
”Ulisse Panico IØNC”
Regolamento di partecipazione
L’esercitazione di radiolocalizzazione si svolgerà a Terni
Domenica 24 settembre 2017

  1. All’esercitazione sono ammessi OM e SWL in possesso di regolare autorizzazione, è ammesso a far parte dell’equipaggio un collaboratore utilizzando solamente una sola apparecchiatura di ricerca.
  2. L’esercitazione sarà effettuata in regime di volontariato a piedi, è vietato correre pena la squalifica.
  3. Il punto di ritrovo è in Loc Prati di Stroncone presso il bar Tre Camini , la registrazione degli equipaggi sarà effettuata dalle  ore 8:30 fino alle 9:30.
Alle ore 9:45 ci sposteremo in auto, sul luogo di esercitazione poco lontano. Il via all’esercitazione avverrà alle ore 10:00 e l’esercitazione avrà termine alle ore 12:30.
  1. I partecipanti dovranno fornire le generalità ed il nominativo che saranno riportati sul registro di esercitazione. Ad ogni Capo-equipaggio saranno assegnati cinque talloncini numerati. Detti talloncini dovranno essere inseriti nelle scatoline allegate ad ogni singola emittente nascosta. L’ora di arrivo sarà determinata al momento in cui il Capo-equipaggio o il collaboratore torneranno alla partenza.
  2. Le stazioni emittenti, saranno cinque con diverse frequenze di emissione, in banda 2 metri e saranno attive contemporaneamente per tutta la durata dell’esercitazione, potenza di 1 W, polarizzazione verticale, portante fissa, collocati in un raggio di 400 m. ed operanti sulle frequenze:
144.445 – 144.530 -  144.550 – 144.640 – 145.100
  1. E’ vietato effettuare comunicazioni via radio tra i diversi equipaggi o dare informazioni sull’ubicazione delle stazioni. Gli equipaggi, dopo il rinvenimento di tutte le emittenti nascoste, dovranno subito riportarsi nel punto di partenza.
  2. Penalità 10 secondi per ogni emettitore trovato per equipaggi composti da due persone.
  3. La sezione A.R.I. di Terni declina ogni responsabilità civile e penale per incidenti che possano accadere a persone, animali o cose prima, durante e dopo lo svolgimento dell’esercitazione.

Per comunicazioni di emergenza o in caso di smarrimento la frequenza di appoggio sarà 145,500 MHz telefono 329-4306690 e 345-6016 944 I0IUR - 333-3418 363 IK0UKS - 393-0789 109 IK0MIB

Una Ns. stazione sarà attiva a 145.500 fin dalle ore 8:30 per informazioni.
p.s. siamo a 900 m s.l.m.m. : giacchini alla mano !!!
Per ulteriori informazioni, il nostro sito è www.ariterni.it  


MAPPA PERCORSO

Il Punto di Ritrovo
Bar Ristorante TRE CAMINI - Loc. I Prati - Stroncone - Terni


studiamo il codice Vail con CW Player

studiamo il codice Vail con  CW PLAYER

 ===========================================
Scritto da  Gabriel Rivat  F6DQM
===========================================



Questo programma gratuito genera i caratteri standard morse, i codici Q le abbreviazioni, serie di caratteri casuali, files di testo.
Controlla il vostro apprendimento attraverso un test Quiz e vi aiuta ad ottenere una buona manipolazione monitorando i vostri segnali CW.
Genera anche file, di suono Wave (*.wav) dei caratteri Morse, che possono essere trasmessi da qualsiasi software di multimediale.
Voi stessi potete creare le sequenze dei caratteri.
Vengono proposte 20 lezioni .
Funziona con una scheda audio e Windows 95 (minimo).
Tutte le funzioni windows come copia con (Control-C) e incolla con (Control-V) sono utilizzabili. Una serie di caratteri puo' essere inserita nella casella di testo con un'azione combinata di copia-incolla.
Se gestite un sito WEB, proponetelo ai vostri visitatori.

VERSIONE 4.0
============


- Correggere un errore relativi alla porta seriale salvato
- Opzione per nascondere i suggerimenti (ma non MSG e reale velocità)
- Salvare l'ultima posizione della finestra principale
- Possibilità di creare deriva di frequenza (QRH) in modo Alea e modo File
- Creazione del foglio di entrata in modo Alea e modo File
- Aggiornare i testi portoghesi
- Possibilità di creare Morse con il tasto CTRL della tastiera.
- Aggiornare la decodifica audio e diretto
- In modo QUIZ, possibilità di accorciare il ritardo quando una risposta viene data
- In modo QUIZ, possibilità di mostra errori ed attendere prima di reprendere
- In modo QUIZ, possibilità di ascolta di nuevo l'ultimo carattere erroneo
- Nella finestra di controllo, per aggiungere il vivere visualizzazione del codice morse








il sito Web dove scaricare il programma è http://f6dqm.free.fr

esiste anche una funzione per bambini ma non sono riuscito a trovarla ne ho "beccato" casualmente solo l'immagine

 

mi piace ricordare sempre l'inventore del codice



Alfred Vail (Morristown, 25 settembre 1807 – 18 gennaio 1859)

Più conosciuto come “codice Morse”, detto anche “alfabeto Morse”, è un sistema per trasmettere lettere, numeri e segni di punteggiatura per mezzo di un segnale in codice ad intermittenza.
Fu oggetto di studio di Samuel Morse dal 1835, ma venne realizzato dal tecnico Alfred Vail, suo collaboratore dal settembre 1837. Fu da entrambi sperimentato per la prima volta l'8 gennaio del 1848 allorché, in presenza di una Commissione del Franklin Institute di Philadelphia, venne impiegato il telegrafo scrivente register.
Il codice Morse è una forma ante litteram di comunicazione digitale. Tuttavia, a differenza dei moderni codici binari che usano solo due stati (comunemente rappresentati con 0 e 1), il Morse ne usa cinque: punto (•), linea (—), intervallo breve (tra punti e linee all'interno di una lettera), intervallo medio (tra lettere) e intervallo lungo (tra parole).
Samuel Morse iniziò a interessarsi di telegrafia nel 1832 e nel 1835 aveva già progettato un primitivo sistema di relè. Il sistema fu presentato pubblicamente nel 1837 e migliorato nel 1838 (anno in cui depositò il brevetto del telegrafo), infine brevettato nel 1840. Fu presto costruita la prima linea telegrafica tra Baltimora e Washington in cui il 24 maggio 1844 fu inviato il primo messaggio: "What hath God wrought?" dall'inglese: Cosa ha fatto Dio?, espressione tratta dai Numeri).
Il codice Morse originale consisteva in combinazioni di punti e linee ognuna corrispondente a un numero. A sua volta ogni numero corrispondeva a una parola ricavabile attraverso la ricerca del numero in un apposito libretto. I numeri venivano trasmessi mediante l'uso del tasto telegrafico.
Sebbene Morse fosse l'inventore del telegrafo, non eccellendo in perizia tecnica chiese la collaborazione di Alfred Vail.
Vail sviluppò un sistema nel quale ogni lettera o simbolo veniva inviata singolarmente usando una combinazione di punti, linee e pause. I due convennero che fosse proprio il metodo di Vail il più adatto ad essere inserito nel brevetto che Morse si accingeva a richiedere. Fu proprio questo sistema, conosciuto come codice Morse americano, che fu usato per trasmettere il primo messaggio telegrafico.

Il codice Morse fu subito considerato lo standard per la codifica delle informazioni ed ebbe un così ampio e incontrastato successo che nessun altro sistema alternativo riuscì a soppiantarlo, rimanendo lo standard internazionale per le comunicazioni marittime fino al 1999.

Il costo di un messaggio telegrafato dipendeva dalla sua lunghezza, per questo vennero escogitati alcuni codici commerciali in modo da codificare intere frasi in gruppi di poche lettere (normalmente cinque) che venivano poi inviati come singole parole. Per esempio: LIOUY ("Perché non rispondi alla mia domanda?") o AYYLU ("Non codificato chiaramente, ripeti più chiaramente"). Tra questi, il codice Q e il codice Z hanno ancora una discreta fortuna tanto che attualmente sono usati sia dai radioamatori che dagli operatori di telegrafia per informazioni di servizio come la qualità del collegamento, il cambio di frequenza o la numerazione dei telegrammi.

info tratte da Wiki






Per gli interessati che abitano nelle vicinanze di Genova ricordo che il corso di telegrafia inizierà martedì  3 ottobre alle ore 21 presso la nostra sezione Ari di Genova  per tutti , principianti e avanzati. leggete link http://air-radiorama.blogspot.it/2017/09/inizio-del-corso-cw-presso-la-sezione.html.


giovedì 14 settembre 2017

qrp_sota_italia_day_7

7° "QRP day" SOTA Italia


Al fine di incrementare in Italia l’uso delle frequenze amatoriali in QRP,  SOTA-Italia, organizza il "QRP day" da effettuarsi in aprile ed in settembre di ogni anno.

Data: 17 settembre 2017
Orario: dalle ore 08,00 alle ore 13,00 utc (ore 10,00 alle 15,00 locali)
Chi può partecipare: OM italiani e stranieri in possesso di regolare licenza Frequenza
modi: 144 MHz - ssb e cw
Rapporti: si dovrà passare RST e Locator completo 6 caratteri.
Chi trasmette da una cima referenziata sotaitalia dovrà aggiungere al rapporto la referenza della cima che è composta dalla sigla della regione + il progressivo della cima che è sempre superiore al 300 (I/PM-3XX I/LO-3XX ecc)
Categorie:
Attivatori – om che salgono su cime referenziate sotaitalia e da lì fanno i loro collegamenti
Cacciatori – om che fanno i loro collegamenti non da cime referenziate sotaitalia
Potenza di uscita: per la categoria “attivatori” la potenza di uscita deve essere compresa fra i 0,5 Watt (minima) ed i 5 cinque Watt (massima)


per le categorie “cacciatori” non esistono limiti di potenza se non quelli della licenza.
Punteggi: categoria “attivatori” un punto per chilometro di qrb categoria “ cacciatori” un punto per chilometro di qrb Bonus: il collegamento con un “attivatore” raddoppia il ponteggio ottenuto in quel collegamento, anche il collegamento “attivatore-attivatore” raddoppia il punteggio.
Premi : a tutti i partecipanti verrà rilasciato un diploma di partecipazione con classifica e punteggio ottenuto che verrà spedito in via telematica.
Invio del log: dovrà essere usato il log “sotaitalia qrp day” scaricabile dal sito web  e dovrà essere spedito via e-mail entro 15 giorni (02.10.2017) al seguente indirizzo di posta elettronica  mettendo come oggetto della e-mail “qrp-day 2017 - (il proprio nominativo)” IW1ARE – manager nazionale sotaitalia p.s. ai partecipanti nella categoria “attivatori” oltre al log vengono richieste alcune foto (3/4) dell’attivazione e qualche parola di commento della stessa da inserire sul nostro sito web

altre informazioni http://www.sotaitalia.it

mercoledì 13 settembre 2017

Spagna in onde medie: ascolti locali e regionali SER & COPE


La mattina presto, momento favorevole per ricevere la Spagna, è possibile ascoltare le programmazioni locali o regionali delle radio spagnole. Si potranno anche ascoltare, quindi, anche gli annunci locali delle varie emittenti.

La cadena SER ha 10 minuti di programmazione regionale alle 0450 UTC (0650 ora locale italiana e spagnola)

La cadena COPE invece ha uno spazio locale o regionale alle 0456 UTC (0656 locali), con annuncio locale o regionale, pubblicità e/o informazioni

Ecco alcuni ascolti a Bocca di Magra (conviene registrare la banda per poi dipanare la matassa)
73, Giampiero

990 12/9 0450 SER Cadiz, Spain, Hoy por hoy Andalucia, good over Bilbao

1008 12/9 0450 SER Badajoz, Spain, Hoy por hoy Extremadura, news, fair/good

1044 12/9 0450 SER Valladolid, Spain, Hoy por hoy Castilla y Leon, news, good QRM S. Sebastian

1116 12/9 0450 SER Pontevedra Spain, Hoy por hoy Galicia, commercials, good

1143 12/9 0456 COPE Ourense, Galicia, Spain, local id with FM frequency good

1143 12/9 0458 COPE Jaen, Andalucia, local commercials, fair now dominant

1179 12/9 0450 SER Valencia, Spain, Hoy por hoy Comunidad Valenciana, news, fair/good

1215 12/9 0456 COPE Cordoba, Spain, local id, commercials, fair

1224 12/9 0456 COPE Huelva, Spain, local ids, commercial, fair

1260 12/9 0450 SER Murcia, Spain, Hoy por hoy regional Murcia, news, good

1260 12/9 0454 SER Alcegiras, Spain, Hoy por hoy Andalucia, fair dominant

1269 12/9 0456 COPE Badajoz, Spain, regional Extremadura, no local id, commercials, fair/good

1485 12/9 0450 SER Alcoy, Spain, Hoy por hoy Comunidad Valenciana, news, fair

1539 12/9 0450 SER Manresa, Spain, Hoy por hoy Catalunya, commercials, good

1602 12/9 0450 SER Ontinyent, Spain, Hoy por hoy comunidad Valenciana, fair

1602 12/9 0453 SER Linares, Spain, Hoy por hoy Andalucia, fair now dominant

settembre torna la serata intorno alla Radio

Settembre andiamo è tempo di .... tornare alla serata attorno alla radio alla sezione A.R.I. di Genova




“UNA SERATA ATTORNO ALLA RADIO”


Impianti radio per le comunicazioni aeronautiche bordo - terra - bordo

Una serie di appuntamenti nello stile di “serata a tema” nei quali verranno trattati diversi argomenti riguardanti il mondo della radio e delle telecomunicazioni: elettronica, nuove tecnologie radiantistiche analogiche e digitali, aspetti legali ed amministrativi, tecniche di trasmissione ed utilizzo evoluto delle apparecchiature radioamatoriali di ultima generazione e… tanto altro!

Un momento dove nuovi e “maturi” OM possono approfondire le loro conoscenze tecniche ed aggiornarsi sul mondo radiantistico sempre più dinamico ed in continuo sviluppo.    

Venerdì  29 Settembre 2017 è fissato il terzo appuntamento con “UNA SERATA ATTORNO ALLA RADIO” dal titolo:

“ Impianti radio per le comunicazioni aeronautiche bordo - terra - bordo "

La relazione sarà a cura del Tenente Colonnello dell' Aeronautica Militare Jean Gallizia IK1BTO del 1' Reparto Tecnico Comunicazioni Milano Linate.

Gli argomenti trattati saranno i seguenti:




Al termine della relazione vi sarà spazio per porre domande e ricevere risposte ai quesiti posti al relatore.

Vi attendiamo numerosi Venerdi 29 Settembre 2017 alle ore 21.00 presso la sede ARI IQ1GE  in Salita Carbonara, 65B – Genova - Tel. 010/255158.






martedì 12 settembre 2017

Perù in onde medie: da Turbomix 1540 a Radio Capital 1470


Mattina molto particolare, in onde medie, quella del 4 settembre: a Bocca di Magra arrivava il Perù piuttosto bene. Sono riuscito a identificare 5 stazioni tutte con segnale accettabile. Più c'è un piccolo mistero su 1360 kHz dove credevo o di avere ricevuto una boliviana, ma poi pare proprio che sia un'altra peruviana.  Vedi sotto.
La mattina seguente la musica è cambiata: arrivava con buoni segnali il Nord America. I 1350 kHz continuano a fare ascoltare radio differenti. Talvolta ci sono troppi segnali in contemporanea. Ecco alcuni ascolti. Da notare Radio Turbomix, Cajamarca, ben fuori frequenza. 73, Giampiero

Perù

1379.993 4/9 0430 Radio Nuevo Tiempo, Lima, Peru, religious talks, fair
1470 4/9 0437 Radio Capital, Lima, Peru, songs, id, fair
1499.776 4/9 0449 Radio Santa Rosa, Lima, Peru, songs, talks, id, fair
1540.504 4/9 0444 Radio Turbomix, Cajamarca, Peru, Peruan mx, talks, id, weak/fair
1570 4/9 0440 Radio Bethel, Lima, religious, songs, id, fair

Unid forse boliviana

1360 4/9 0440 Unid,  ong talks health questions, mentioning Bolivia, and sometime "area metropolitana" weak/fair Henrik Klemetz told me it can be Radio Bienestar from Lima. Thank You Henrik!

Nord America & Caraibi

1200 5/9 0425 WXKS Bloomberg Radio, Newton, MA, USA, economics //1330 weak/fair
1330 5/9 0427 WRCA Bloomberg Radio, Watertown, MA, USA, economics, id, good (active again since July) //1200

1350 5/9 0420 WOYK, York, PA, USA "WOYK sports", sport talks, fair
1350 5/9 0432 Radio Ciudad del Mar, Cuba, music, talks, fair/good dominant over WOYK
1360 5/9 0424 WDRC, Hartford, CT, USA talks, fair
1440 5/9 0428 WRED, Westbrook, ME, id sport, fair, QRM other US sport
1470 5/9 0435 WLAM, Lewiston, ME, oldies, fair/good
1500 5/9 0430 WFED, Washington, USA, news, fair/good
1540 5/9 0420 CHIN, Toronto, Canada, Asian songs, fair, QRM US radio WDCD pres
1560 5/9 0430 WFME, Family Radio, New York, USA, music, religious chorus, good
1600 5/9 0425 WUNR, Brookline, MA, USA, Spanish, mx, songs, commercials, fair
1660 4/9 0450 WGIT, Faro de santidad, Puerto Rico, talks, Spanish, weak
1680 5/9 0440 WTTM Lindenwold, NJ, USA, Latin songs, weak

lunedì 11 settembre 2017

DAI-day



DAI-day
Organizzato dalla Sezione A.R.I. di Busto Arsizio – L06
 Diploma delle Abbazie Italiane
Nel 2016 è stato istituito il “DAI-day”, manifestazione radiantistica a cadenza annuale che si svolge il primo sabato di ottobre di ogni anno, dalle 06.00 UTC alle 17.00 UTC (dalle 08.00 alle ore 19.00, ora legale italiana). Per il 2017 la data è sabato 7 ottobre.
REGOLAMENTO
Scopo: collegare stazioni portatili che attivano referenze DAI.
Bande: 80m, 40m, 20m, 15m, 10m.
Modi: solo SSB.

Categorie: AP - Attivatore portatile, H - Hunter.
AP - Attivatori portatile: potranno attivare in deroga al regolamento DAI al massimo 5 referenze nelle 11 ore di durata della manifestazione. Non sono consentite attività dal proprio QTH abituale.
Gli Attivatori potranno collegare gli Hunter anche più volte per banda, a condizione che la referenza DAI attivata sia differente. Sono consentiti anche i QSO Attivatore – Attivatore ma solo in funzione di accredito delle referenze per il Diploma DAI, ovvero questi QSO non produrranno punteggio né concorreranno a formare il numero minimo di QSO per la convalida dell’attivazione al DAI-day.
H – Hunter: potranno collegare solo gli Attivatori, una sola volta per ogni banda dalla medesima referenza DAI.
E’ consentita la partecipazione in una sola categoria.


Punteggi:
Hunter: ogni QSO in 40 e 80 m varrà 1 punto, ogni QSO in 20 e 15 metri varrà 2 punti, ogni QSO in 10 metri varrà 3 punti. Ogni referenza DAI collegata, indipendentemente dalla banda, costituirà un moltiplicatore. Lo score finale è dato dalla somma dei punti/QSO moltiplicata per la somma delle referenze DAI collegate.
Attivatori: ogni QSO in 40 e 80 m varrà 1 punto, ogni QSO in 20 e 15 metri varrà 2 punti, ogni QSO in 10 metri varrà 3 punti. Ogni referenza DAI attivata, indipendentemente dalla banda, costituirà un moltiplicatore. Lo score finale è dato dalla somma dei punti/QSO moltiplicata per il numero di referenze DAI attivate.
Gli Attivatori useranno un solo Callsign anche in caso di attività  multi operatore.
Gli Attivatori dovranno attenersi al Regolamento DAI, in particolare per il numero di QSO (100 se trattasi di referenza mai attivata, 80 per referenze già attivate) e fornire prova fotografica di essere sul posto: per ogni referenza attivata si deve inviare una foto con postazione radio e referenza entrambi visibili, se questo non fosse possibile occorre inviare uno screenshot da Google Maps o Google Earth con indicato la referenza e la postazione radio, e la misura della distanza fra i due punti. Gli attivatori dovranno evitare le frequenze assegnate alle operazioni di emergenza.



Caso di non raggiungimento del numero minimo di QSO:
Nel caso in cui per l’ultima referenza attivata (in quanto non è possibile passare ad altra referenza se non si è completata la precedente) non sia stato raggiunto il numero minimo di QSO, l’attivatore perderà i punti QSO per quella referenza, ed inoltre la stessa referenza non potrà essere conteggiata come moltiplicatore. Gli Hunter invece non perderanno i punti-QSO e il moltiplicatore-referenza per il DAI-day, ma non potranno accreditare quella referenza per il Diploma DAI fintantoché l’attivatore non abbia completato l’attivazione in un successivo momento, secondo quanto previsto dal regolamento DAI. I QSO acquisiti saranno comunque conteggiati all’attivatore per il prosieguo dell’attivazione in data successiva al DAI-day. Si sconsiglia vivamente agli attivatori in portatile di iniziare l’ultima attività se non sono più che certi di poter raggiungere il numero minimo di QSO per la convalida.

Attivatori e Hunter dovranno utilizzare potenze compatibili con quanto disposto dalla normativa vigente.

Operazioni post DAI-day:
Al termine del DAI-day i partecipanti dovranno inviare entro il termine tassativo di 30 giorni il proprio log in ADIF e, solo per chi concorre per la categoria AP, le foto ed eventuali screenshot all’indirizzo del Manager DAI, IK2WZQ: dai specificando nell’oggetto “DAI-day” seguito dal proprio nominativo. Nel corpo della mail specificate la categoria per la quale concorrete: AP o H. I partecipanti nella categorie AP dovranno indicare le referenze attivate. Il log dovrà contenere la sigla della referenza DAI attivata o collegata nel campo “comment”. Nominate il vostro log come segue: per Hunter: DD undescore vostrocall.adi, esempio: DD_IU4ZZZ.adi. Per Attivatori: inviare un log per ogni referenza attivata e nominarlo così: DD_IU7ZYX_PL0001.adi. Non mettete /P o simili suffissi. Per gli Hunter utenti di BBLogger che hanno registrato la referenza collegata nel proprio campo dedicato (DAI) operare in questo modo: dal menu File > Files Manager > Esporta log in file > selezionare: “Copia nei Commenti” = DAI, “Tipo file” = ADIF log generic e “QSOs Filter” = All QSOs. Si ricorda che la referenza DAI deve essere TASSATIVAMENTE in formato XXnnnn, in cui “XX” è la sigla della regione e “nnnn” il numero della referenza a quattro digit, senza trattini o spazi e senza essere preceduta da diciture come “DAI”, pena il non riconoscimento da parte del sistema automatizzato Esempi: AE0025, CP0152, PM1258 vanno bene; AZ-0005, PL128,  VN 0548, DAI-SD0015 non vanno bene.

Premi: il vincitore di ogni categoria (Attivatore portatile e Hunter) sarà premiato con un’opera d’arte realizzata da un noto artista locale. Saranno altresì premiati il secondo ed il terzo classificato di ogni categoria e il primo operatore straniero nella categoria Hunter. I premi saranno conferiti durante la successiva Convention DAI di maggio.

Penalità: Ogni QSO non riscontrato nel log del corrispondente - devono combaciare Attivatore, Cacciatore, Data, Banda e Referenza - non verrà considerato ai fini del calcolo del punteggio finale. Ogni referenza DAI reclamata che non risulterà collegata per assenza del QSO, ovvero QSO difforme nel log dell’Attivatore, non sarà calcolata come moltiplicatore. Gli attivatori che non invieranno il materiale richiesto o che lo invieranno oltre il tempo massimo senza fornire giustificazione saranno squalificati e non potranno partecipare ad ulteriori DAI-day. Saranno altresì squalificati quegli Attivatori e Hunter che non rispetteranno il regolamento o sul cui operato sia provata un’azione truffaldina, con riserva di ulteriori provvedimenti da parte dello Staff DAI.

Per ogni contestazione lo Staff DAI deciderà in maniera definitiva e inappellabile.
 DAI-ARI Busto Arsizio
Lo Staff




domenica 10 settembre 2017

Qualche foto del Mercatino di Marzaglia Settembre 2017 di Luca Barbi










Il Sole oscura i collegamenti in HF e GPS - 1a puntata

Come e' possibile ? 
Andiamo per gradi .
Il Sole da energia e quindi vita alla Terra , ma questo flusso di energia non e' costante e non e' il solo prodotto che il Sole manda verso la terra .
Oltre alle onde elettromagnetiche che vanno dai Raggi X , alla luce , fino alle frequenza piu' basse , diciamo fino alla parte alta delle HF , il sole emette anche materia , il cosiddetto " vento solare" che come ogni vento non soffia con costanza sia in ampiezza che in direzione .
Il tutto viene generato dalle esplosioni che avvengono nelle macchie solari che sono un po' semplicisticamente come le bolle di una pentola d'acqua .
Durante il mese di Settembre si e' avuta una ripresa del numero e quindi delle attivita' delle macchie solari .
Il tutto si puo' ben notare ad esempio dal grafico edito dal NOAA americano per gli ultimi 108 e 14 giorni:



In grigio il numero delle macchie , in nero il picco dell' emissioni di Raggi X rilevato dai satelliti GOES 


Le previsioni dell'ampiezza ( densita' di particelle ) del vento solare e della sua velocita' sono sempre predette dal NOAA con questi grafici e rappresentazioni che ben rendono l'idea .
Il prodotto densita' x velocita' determina gli effetti delle plasma di particelle del vento solare.




Quindi il Sole emette sia Onde Elettromagnetiche che particelle di materia .

Quando avvengono le esplosioni solari , dovute alle macchie solari , ci sono aumenti repentini sia della emissione di Onde Elettromagnetiche , sia delle particelle che vengono espulse dalla superficie del sole .

Quali di queste e come influenzano la propagazione e la ricezione delle onde elettromagnetiche che tanto sono care al nostro hobby ? 

In particolare : 

- I Raggi X che aumentano la ionizzazione degli strati della ionosfera , che sono responsabili della propagazione , diciamo dalla VLF fino circa alle HF . ( viaggiano alla velocita' della luce )
- Le emissioni dirette di onde elettromagnetiche da parte del sole che si presentano sotto forma di disturbi , a partire da circa 20 MHz fino a circa 20 GHz ( viaggiano alla velocita' della luce )
- Le emissioni di particelle ionizzate sotto forma di plasma ( vento solare ) che arrivano sulla terra con velocita' minori e tempi dell' ordine di alcune ore o circa un giorno . Queste ultime impattano con la magnetosfera che ci protegge dalle stesse , facendole precipitare prevalentemente ai poli dove formano le aurore e generano nel precipitare disturbi a varie frequenze .La Magnetosfera e la Ionosfera si deformano e vibrano quando sono colpite da queste particelle , generando altri segnali a frequenze molto basse  ( ULF, ELF ) ed anche del campo magnetico statico terrestre ( quello che influenza la bussola , tanto per interderci ...) .



Tratto da : http://www.treccani.it/enciclopedia/magnetosfera/

Questa pubblicazione trae spunto dal messaggio email seguente : 


Inviato: mercoledì 6 settembre 2017 18:09 A: reclaudio@alma.it Oggetto: SID alle 11:55 UTC

Ciao Claudio,
sono Pietro Cornacchia IU1DEI. 

Visto che so che hai delle stazioni che monitorano l'attività solare, volevo
segnalarti che oggi alle 11:55 UTC c'è stato un improvviso blackout radio - ero
tra l'altro in bel QSO con W1MK in 20 m, mi ha passato 559, io gli ho passato
579 ma al termine del mio passaggio silenzio totale su tutte le bande,
segnalato anche sul cluster, è la prima volta che mi capita. Anche su Twente
websdr blackout.

Ho spento la radio che ho riacceso oggi pomeriggio e ho verificato che ora è
tutto regolare. 

Ciao, Pietro



In effetti , proprio in quel momento , veniva registrata una delle piu' potenti 

esplosioni solari di quest'anno e cioe' una di intensita' di tipo X .

Senza entrare in dettaglio , vengono catalogate in maniera logaritmica ( come i dB),

in tre classi : C,M ed X ( vedere i grafici di cui sopra ed il seguente espanso

proprio sul fenomeno citato )



Gia' intorno alle 9.10 sia ha una esplosione di tipo X  a livelli 1 , ma alle 11.53 sia una esplosione di tipo X a livello 9 , diciamo quasi 500 volte maggiore della precedente .
Di seguito l'annuncio ufficiale del NOAA che annuncia ( al fondo ) la possibilita' di una interruzione delle comunicazioni in HF dell'ordine anche di un'ora , fenomeno rilevato da Pietro .


Da: SWPC Product Subscription Service [mailto:SWPC.Products@noaa.gov]
Inviato: mercoledì 6 settembre 2017 14:56
A: reclaudio@alma.it
Oggetto: SUMMARY: X-Ray Event exceeded X1 (R3)

Space Weather Message Code: SUMX01
Serial Number: 115
Issue Time: 2017 Sep 06 1245 UTC
 
SUMMARY: X-ray Event exceeded X1
Begin Time: 2017 Sep 06 1153 UTC
Maximum Time: 2017 Sep 06 1202 UTC
End Time: 2017 Sep 06 1210 UTC
X-ray Class: X9.3
NOAA Scale: R3 - Strong
 
Comment: Source was Region 2673
 
NOAA Space Weather Scale descriptions can be found at
www.swpc.noaa.gov/noaa-scales-explanation
 
Potential Impacts: Area of impact consists of large portions of the sunlit side of Earth,
strongest at the sub-solar point.

Radio - Wide area blackout of HF (high frequency) radio communication for about an hour.


Come cio' e' stato possibile ?Chi si occupa di propagazione ben sa che si giorno , con l'illuminazione del sole ,nella banda della Onde Medie ad esempio la propagazione ionosferica e' impedita dal forteassorbimento dello strato ionizzato D .
Lo strato diventa trasparente ( poca attenuazione ) a frequenze piu' alte 3-10 MHz ad esempio .

L'impatto dei Raggi X nella ionosfera , aumenta la ionizzazione dello strato D che anche a frequenze 
piu' alte diventa molto assorbente , determinando il black out .

Nei giorni seguenti ci sono state altre esplosioni solari che potrebbero spiegare altri fenomeni di oscuramento in HF riportati da altri .

Nella prossima puntata continueremo a parlare degli effetti solari che possono essere rivelati con metodi amatoriali come ad esempio dalle reti SID Monitor od VLF Open Laboratories - Opera che sono state rese possibili dalla collaborazione di numerosi  appassionati sovente citati nelle pubblicazioni di questo blog : 

http://www.sidmonitor.net/gallery/station.html 

http://www.vlf.it/