martedì 22 maggio 2018

Prove con la ADA-101 Antenna Differenziale Attiva

L'ultima trasferta a Bocca di Magra ospite di Giampiero Bernardini (che ringrazio ancora per l'accoglienza), è stata occasione anche per ritirare fuori dal cassetto l'antenna ADA-101 - Antenna Differenziale Attiva - prodotta da Claudio Re.


L'antenna in questione si è dimostrata davvero efficace sia in Onde Lunghe (NDB) che in Onde Corte (49m). 
Comparata con quel "mostro" che è la Wellbrook 1530 LNP, si è difesa molto bene, riuscendo a far ascoltare quasi tutti i segnali ricevuti dalla loop inglese.
Alcuni NDB mancavano all'appello, ma nel confronto va anche considerato che la ADA-101 è omnidirezionale, mentre la 1530 può contare anche sul classico lobo "a otto" tipico delle loop e che in certi frangenti può essere di grande aiuto.

L'altra nota positiva della ADA-101 riguarda la sua silenziosità, per certi versi sorprendente, trattandosi di un'antenna "aperta" e quindi sensibile al campo elettrico anzichè a quello magnetico come le loop, silenziose per definizione.

Ho quindi voluto metterla alla prova in una location molto più difficile: alle porte di Milano, sul balcone, dove le condizioni di ascolto sono molto problematiche, sia per il rumore cittadino che per la collocazione tutt'altro che in campo aperto.
Stavolta come ricevitore ho utilizzato un RTX Icom IC-7200, di cui ho sfruttato al massimo i filtri digitali e soprattutto un efficacissimo Noise Blanker contro i disturbi impulsivi.
Il log NDB che ne è uscito non è niente di eccezionale, ma dimostra come si possa utilizzare la ADA-101 anche in un ambiente ostile al radioascolto, a patto di avere un ricevitore adeguato:

kHz     Id  Name                        ITU km
-----------------------------------------------
292     NOV Novara (NO)                 ITA 32
327     LNZ Linz / Horsching            AUT 490
330     SRN Saronno (VA)                ITA 16
333.5   VOG Voghera (PV)                ITA 65
345     TZO Trezzo sull'Adda (MI)       ITA 28
350     BLA Cerrione (BI)               ITA 82
354     MTZ Metz / Nancy-Lorraine       FRA 474
357     CAS Caselle Torinese (TO)       ITA 131
364     MAL Gallarate / Malpensa (VA)   ITA 30
376.5   ORI Orio al Serio (BG)          ITA 56
386     LNE Milano / Linate (MI)        ITA 23
400.5   COD Codogno (LO)                ITA 45
425     MMP Gallarate / Malpensa (VA)   ITA 38



Enrico Guindani, IZ2NXF


lunedì 21 maggio 2018

Elettron 2018 - Latina e "Giornata tecnica Radiosonde"


Grau-Sprenger E084
Vaisala RS92KL e, a sinistra, Vaisala RS41SG.

Durante la mostra Elettron 2018 si è tenuto un incontro tecnico sulle radiosonde. Ecco alcune foto dei reperti in mostra e di alcuni partecipanti. Roberto ci ha prestato e messo in mostra una RS41 completa di pallone e paracadute; Dario ha portato un "control box" per piccole direttive; io ho esposto la mia piccola collezione di radiosonde, tutte diverse e complete di pallone da 1000 grammi.

I miei allievi, Simone e Giorgio, hanno partecipato con le loro realizzazioni: applicazioni domotiche e robot a tutto spiano.

All'orario sinottico, ascolto della radiosonda di Pratica di Mare. Discussioni, dimostrazioni, presentazioni, hanno completato il quadro dell'evento. Per gli interessati, visita al Museo "Piana delle Orme" ed al Laboratorio didattico delle Telecomunicazioni.


Modem M2K2DC, donata da Roland (F5ZV)
Grau-Sprenger E076 donata da Leonello Lucarini (I0QI)
Da sinistra: Roberto IK0JWG,Achille IU0EUF, Dario IW0DYI
Meteolabor C34 donata da Roland (F5ZV)

II1NS anno 2018



""""
Nazario Sauro is an Italian Navy submarine belonging to the first series of Class Sauro, delivered to the Navy 12 February 1980.The boat takes its name from Lieutenant Nazario Sauro, a gold medal for military valor, patriot and member of Italy irredentism of the first world war.The boat, layed on 1 May 2002, was moored at the Navy base of La Spezia together with the mate unit, Fecia di Cossato where it was, from 2008, the subject of restoration works for the transformation into a museum, on behalf of Mu.MA, Sea and Navigation Museum in Genoa, by Fincantieri, the same company that built it in the late seventies (at that time named Italcantieri).At dawn of September 18, 2009 the Nazario Sauro has left Arsenal to accomplish his last mission: towed by tugs, reached the ancient port of Genoa on September 26 where was moored in the docks in front of Galata - Sea Museum.Under the architect Roberto Bajano’s supervision and project , is the first ship-museum in Italy visible in the water.The opening has taken place on May 29, 2010.


"""""




La nostra sezione Ari Genova (link) come ogni anno sarà attiva dal noto natante musealizzato sottomarino Nazario Sauro:


  • 2 giugno 2018
  • 3 giugno 2018



 – con nominativo speciale II1NS


MUSEUM SHIPS WEEKEND 2018

In occasione del Museum Ships Weekend Event 2018, manifestazione radiantistica sponsorizzata dal “Battleship New Jersey Amateur Radio Station – NJ2BB” dove si incontreranno in etere moltissime Navi e Sommergibili musealizzati di tutto il mondo. L'A.R.I (Associazione Radioamatori Italiani) sezione di Genova in collaborazione con "Galata Museo del Mare"sarà attiva con una stazione radio, dal sommergibile Nazario Sauro, utilizzando all’occasione un nominativo speciale “II1NS”, con referenza ARMI MI971.A ricordo dell’evento, e per tutti coloro che collegheranno la stazione II1NS, sarà inviata una QSL speciale con riproduzione del battello.




During the Museum Ships Weekend Event 2018, amateur radio event sponsored by the "Battleship New Jersey Amateur Radio Station - NJ2BB" where many worldwide ships and submarines transformed into museums will meet in ether, the ARI (Italian Radio Amateur Association) section of Genoa in cooperation with "Galata Museo del Mare"will operate a radio station inside the submarine Nazario Sauro, using for the occasion a special call "II1NS", with reference ARMI MI971.
To commemorate the event, and for those working the station II1NS,a special QSL card with reproduction of the boat will be sent.

  • June 2, 2018
  • June 3, 2018

REFERENCE ARMI MI971

Info: www.arigenova.it
http: www.assoradiomarinai.it/
http: www.galatamuseodelmare.it/jsp/index.jsp


Manager : I1UP Giorgio

address:

A.R.I. Sezione di Genova
Ufficio Postale Centro - P.O.Box 1117
Genova, 16121
Italy

QSL DIRETTA - Deve pervenire con una busta indirizzata IRC (nuovo) o due dollari per coprire le spese di spedizione.
Tutte le richieste dirette che non hanno un SASE e / o sufficiente IRC / US $ necessario per coprire le spese postali verranno restituite via bureau.

QSL BUREAU - A tutte le QSL ricevute via bureau verrà risposto via buro

DIRECT QSLs must have self addressed envelope with one IRC (new) or two US $ in order to cover the postage. All direct requests that do not have a SAE and/or sufficient IRC/US$ required to cover postal fee will be returned via the bureau.


BUREAU QSLs - All QSLs received via the bureau will be answered via the bureau



domenica 20 maggio 2018

La rete dei beacon NCDXF/IARU

La rete IBP - dal sito della NCDXF


Inseguendo la propagazione – negli ultimi mesi sempre più elusiva – ho “riscoperto” una vecchia conoscenza, la rete di beacon sincronizzati (IBP - International Beacon Project) gestita dalla Northern California DX Foundation (NCDXF).

Si tratta di una rete nata nel 1979 e recentemente ristrutturata con nuovi controller (basati su Arduino) e nuove radio (IC7200); oggi è costituita da 18 beacon distribuiti su tutto il pianeta ed operanti sulle frequenze di 14.100, 18.110, 21.150, 24.930 e 28.200 MHz.

Ogni beacon trasmette per 10 secondi, poi subentra il beacon successivo; l'intero ciclo si ripete quindi ogni 3 minuti, 24 ore al giorno, 7 giorni su 7. Ogni beacon si identifica in CW, utilizzando la massima potenza (100 W), poi invia delle “linee” a potenza decrescente di 10, 1 e 0.1 W.

Chi fosse interessato troverà maggiori informazioni su https://www.ncdxf.org/pages/beacons.html

Io utilizzo una pratica applicazione Android (ma ce ne sono anche per Apple, Windows e Mac) che mi dice in tempo reale quale beacon sta trasmettendo sulla frequenza da me selezionata.

C’è da dire che oggi esistono parecchi sistemi per il monitoraggio in tempo reale dello stato della propagazione, cito ad esempio WSPR ed il Reverse Beacon Network. Rispetto a questi sistemi – peraltro potentissimi – la rete IBP presenta diversi vantaggi: è attiva 24/7; utilizza trasmettitori ed antenne con caratteristiche tutte uguali e tipiche della stazione HAM “entry level” (100 W e verticale); può essere utilizzata in sola ricezione (a differenza del Reverse Beacon); non necessita di PC (a differenza del WSPR).

sabato 19 maggio 2018

RSPduo - nuovo SDR dual tuner a 14 bit della SDRplay


L'annuncio ufficiale è stato dato il 18 maggio (clicca qui), è arrivato un nuovo SDRplay: RSPduo.

Si tratta di un ricevitore dual tuner a 14 bit, simile nell'aspetto ma completamente differente, dal punto di vista progettuale, rispetto agli altri tre rx prodotti dalla casa inglese. Mantiene però la stessa filosofia di mercato, quella di offrire un prodotto di buona qualità a un prezzo accettabile: 239,94 sterline IVA inclusa, che equivalgono a 274,44 euro al cambio attuale (19 maggio 2018).

Un ricevitore con due tuner che permette, se utilizzati entrambi, di offrire la ricezione contemporanea su due bande diverse, nel range 1 kHz - 2 GHz. Ciascuna banda ricevuta può al massimo raggiungere i 2 MHz di ampiezza. Come dire: le onde lunghe e medie con un tuner e i 144 MHz con l'altro... allo stesso tempo.
Ma il doppio tuner permette anche altre utilizzazioni più impegnative, tra cui sono riportate:
- Mixing and matching applications simultaneously  (e.g. ADS - B and ATC scanning)
- Phase and time coherent demodulation of two receivers


Utilizzato invece nel modo tradizionale RSPduo permette di visualizzare fino a 10 MHz di banda, anche se occorre ricordare che a risoluzione ADC a 14 bit è presente fino a un bandwidth massimo di 6 MHz. Sopra si scende a 12 bit.

Il tuner 1 dispone di 2 antenne (High Z e 50 Ohm), il secondo di una sola antenna a 50 Ohm

Per un primo sguardo a questo ricevitore può essere e utile questo video (in inglese):



Una scheda riassuntiva delle principali caratteristiche (datasheet) del nuovo ricevitore la potete leggere cliccando qui

Un documento di introduzione al RSPduo, con molte informazioni tecniche e pratiche è scaricabile cliccando qui

Un altro video "First look and basic overview":



E qui trovate una recensione molto interessante realizzata dal The SWLing Post:
CLICCA QUI

venerdì 18 maggio 2018

Bandscan automatico: GuindaSoft FM RDS Receiver

GuindaSoft FM RDS Receiver - Software al lavoro
Un monitoraggio delle FM. Automatico, continuo con tanto di servizio email che periodicamente invia un messaggio all'indirizzo prescelto con il bandscan in formato CSV, apribile con Excel o Lister, programma facile facile e gratuito dello stesso autore di questo progetto che prevede anche con un piccolo ricevitore poco costoso. Tutto questo è possibile, grazie a una realizzazione di Enrico Guindani IZ2NXF.

Il ricevitore-bandscanner (monitoring) nella sua versione base, ovvero senza display né manopole e pulsanti, è una semplice scatola con una presa per l'antenna e una per la cuffia (la cuffia funziona anche da antenna), oltre all'uscita USB per il collegamento al computer, da cui riceve anche l'alimentazione.

L'hardware è costituito da una scheda a microcontrollore Arduino (costo 20 euro, più o meno) che pilota un  FM tuner chip Si4703 di Silicon Laboratories. Questo tuner ha la selettività fissa intorno ai 200 kHz. Non è quindi adatto per monitoraggi "DX", ma è velocissimo nel catturare l'RDS (PS - PI code) in quelli locali.

Il software, come il ricevitore, è realizzato da Enrico Guindani IZ2NXF, noto anche come Guindasoft. Tramite esso si gestisce il ricevitore e la scansione automatica. L'utilizzo è molto semplice. I parametri da configurare sono pochi e comprensibili.

File CSV ricavato dal GuindaSoft FM RDS Receiver, aperto e ripulito con Lister
 Il sito GuindaSoft: CLICCA QUI trovi anche Lister

L'utilizzo è molto semplice. I parametri da configurare sono pochi e comprensibili (guarda le immagini).

Attualmente lo sto utilizzando a Bocca di Magra e mi faccio recapitare una mail con il bandscan ogni tot ore. Lo lascio funzionare in modo continuo, nel senso che lui fa il bandscan senza mai fermarsi e ogni volta che trova un PS o un PI code diversi li aggiunge.
E' chiaro che talvolta ci sono delle informazioni scorrette in quanto magari il PS non entra bene. Oppure ci sono dei doppioni della stessa radio se ha un PS dinamico. Comunque è sempre possibile salvare o cancellare il bandscan in corso e ripartire con uno nuovo. Il bandscan salvato poi può essere editato e/o pulito per l'uso voluto.

Ecco qui sotto un esempio del bandscan automatico lasciato andare H24 7/7 - si tratta dello scan numero 549 senza avere fatto nessuna pulizia. Il modo migliore per vedere se c'è qualche PI interessante è quello, ovviamente, di ordinare la colonna PI con Lister (o Excel) e darci una scorsa...


E' possibile scegliere la velocità del bandscan (quanti secondi il decoder si ferma su ogni frequenza), ma anche il range del bandscan: tutta la banda FM oppure una porzione prescelta a piacere, ad esempio solo da 87.5 a 94 Mhz. Occorre tenere conto che un segnale locale molto forte su X MHz potrà essere "registrato" anche a 100 kHz sopra o sotto (come si vede dall'immagine sopra). Come succede in tutte le radio che usano l'FM tuner chip Si4703 di Silicon Laboratories, in quanto il bandwidth è, come detto prima, generoso per avvantaggiare l'ascolto della musica.

Enrico ha realizzato il GuindaSoft FM RDS Receiver anche in versione stand-alone con display e tastini e con manopola e tastiera numerica per l’input diretto della frequenza e il richiamo delle memorie.

Versione stand alone con manopola e tastiera numerica
Versione stand-alone con display e tastini

A seconda della località dove è utilizzato può essere possibile registrare PS e PI code di stazioni DX ricevute in tropo, supertropo ed ES. Non certo a Milano...

La mail da Bocca di Magra con il file bandscan aggiornato

martedì 15 maggio 2018

14° DIPLOMA "C.O.T.A." 2018 (CARABINIERI ON THE AIR)



Con il patrocinio del Comando Generale dell’Arma dei Carabinieri, in occasione del 204°anniversario della fondazione dell’Arma dei Carabinieri, l’Associazione Radioamatori Carabinieri C.O.T.A. istituisce il 14° Diploma C.O.T.A. 2018

Partecipazione: È aperta a tutti gli OM e SWL Italiani e stranieri

Periodo: Dalle ore 07:00 UTC del 20 maggio 2018 alle ore 19.00 UTC del 5 giugno 2018.

Bande: 3,5 MHz (80 mt.), 7 MHz (40 mt.), 14 MHz (20 mt.), 21 MHz (15 mt.) nei segmenti raccomandati dalla IARU

Modi: SSB, CW, Digitali (per modo digitale si intende uno qualsiasi tra PSK31-63-125, RTTY,).

Collegamenti: possono essere collegate le stazioni valide della Associazione C.O.T.A.  più volte al giorno, in modo e bande diverse. Per il modo digitale è consentito SOLO un collegamento giornaliero per banda qualunque sia l'emissione

Tutte le stazioni valgono 1 (uno) punto in SSB, 3 (tre) punti in CW e Digitali.











DIPLOMA 91^ ADUNATA NAZIONALE ALPINI - TRENTO 2018

La Sezione ARI di Trento e il RadioClub Valsugana indicono il diploma “TRENTO: Adunata Alpini 2018”, per onorare la 91° Adunata Nazionale degli Alpini a Trento.
Periodo: Dalle ore 06.00 UTC di sabato 5 maggio alle ore 23.59 UTC di venerdi’ 25 maggio 2018.
Partecipazione: Aperta a tutti gli OM e SWL italiani e stranieri.

Informazioni: www.aritn.it – segreteria@aritn.it

lunedì 14 maggio 2018

Onde Radio sul Polo Nord Spedizione Dirigibile Italia - Mostra -Ponte Radio-


https://www.facebook.com/amici.diumbertonobile

Radiosonde - RS41 Tracker

Diego - IW1GIS sta mettendo a punto un nuovo "tracciatore" per le radiosonde RS41.

A  questo indirizzo trovate le discussioni imbastite con Diego, nonché i primi apprezzamenti degli utenti.

A quest'altro indirizzoa fondo pagina trovate il link per il download del software e di un file di esempio. Basta scompattare il file e lanciare l'eseguibile.

Complimenti a Diego per l'ottimo lavoro.
Achille

------------------------------------------------------------------------------------------

Come prima cosa andate sulla rotellina ed impostate l'interfaccia audio da utilizzare.
Se volete usare la funzione di scan impostate anche delle frequenze da scansionare.
Personalmente io ho inserito 
402800000 (Cuneo frequenza principale)
405000000 (Cuneo frequenza secondaria)
404800000 (Milano).

Una volta fatte le configurazioni nella schermata principale premete il simbolo di play di RS41 deconding e se volete il play dell'interfaccia Radio Control.

Ovviamente per la mappa serve internet.

Buone prove.  IW1GIS - Diego
---------------------------------------- Achille - tecnatronATgmail.com

giovedì 10 maggio 2018

91^ Adunata Nazionale Alpini - Trento 11 - 13 maggio 2018. Attivazione Stazione Radio IZ1CCK - Brigata Alpina "TAURINENSE" e II3ANA della Sezione ARI Trento.




















In occasione della 91^ ADUNATA NAZIONALE ALPINI che si svolgerà a TRENTO nei giorni 11-12-13 maggio 2018, La Stazione Radio IZ1CCK della Brigata Alpina “TAURINENSE”, operatore responsabile, 1° Luogotenente Salvatore BONOMOLO (IZ1BWB) , sarà presente, in collaborazione con l’A.R.I. Associazione Radioamatori Italiani - Sezione di TRENTO, il G.R.A. - Gruppo Radioamatori Alpini , l’A.N.A. Associazione Nazionale Alpini e il 2° Reggimento Trasmissioni Alpino di Bolzano nella tenda dedicata alle Trasmissioni Alpine all’interno della "CITTADELLA DEGLI ALPINI" allestita al Parco ex S. Chiara, di Trento a cura della Brigata Alpina “JULIA” e del Comando Truppe Alpine di Bolzano. 

Saranno esposti materiali, equipaggiamenti, mezzi e apparati radio di vecchia e nuova generazione in dotazione alle Truppe Alpine. 

I collegamenti radio saranno validi per:
 - il conseguimento del Diploma Penne Nere del G.R.A. Gruppo Radioamatori Alpini, (Ref. GRA-020)
 - il conseguimento del Diploma dedicato alla 91^ Adunata Nazionale Alpini con il nominativo speciale II3ANA della Sezione A.R.I. di Trento in collaborazione con il Radioclub Valsugana, attivo dal 5 al 25 maggio 2018 e per i giorni 11-12-13 maggio sarà valido come Evento Speciale per il G.R.A. 033. Il manager per il nominativo II3ANA nel 2018 è Luca IN3HUU. Link dedicato al Diploma: http://www.aritn.it/adunata18/rules.html

Nei giorni 11-12-13 maggio 2018 con orari da definire, saranno effettuati speciali collegamenti radio in HF, sulla banda dei 20M e 15M, con la Brigata Alpina “JULIA” impegnata in LIBANO nell’ Operazione LEONTE nell’ambito della Missione UNIFIL. L’operatore in collegamento sarà il Serg. Magg. Rudy BORTUZZO, IV3FHA effettivo alla Compagnia Trasmissioni “JULIA”.

 Per l’occasione, saranno presenti i LOG e le QSL Card, della Stazione Radio T6/IZ1CCK attivata ad Herat/Afghanistan nel 2017 da consegnare ai radioamatori che hanno collegato la suddetta Stazione Radio. 
Le bande di frequenze operative e gli orari dell’attivazione vedasi link : http://www.aritn.it/adunata18/rules.html Per ulteriori info, contattare il 1° Lgt. Salvatore BONOMOLO, IZ1BWB Via mail: iz1bwb@libero.it

 Un cordiale Saluto a Tutti de Salvatore .

C’ERANO UNA VOLTA LE FILIALI DELLA GELOSO Di Ezio Di Chiaro



Filiale di Padova

E’ da molto  tempo che sono alla ricerca  di quello che fu l’organizzazione tecnico commerciale della Soc.  Geloso e delle sue   filiali   con annessi  centri di assistenza  sul territorio nazionale ed estero supportato  da  molti amici e  collaboratori del nostro sito www.geloso.net . 

 Purtroppo ormai sono rimaste ancora pochissime tracce degli immobili che ospitavano le filiali   se non addirittura scomparse ho adibite ad altri usi commerciali.


                            Foto 1                                     Foto 2
Foto 1  Lo stabilimento Geloso di Viale Brenta 29 negli anni sessanta, si nota l’amico sig Piazza capo reparto assemblaggio amplificatori diretto verso l’entrata dell’azienda

Foto 2  Stessa foto di come è ora il Viale Brenta

Mentre quella che fu la sede centrale  a Milano  in Viale Brenta 29 da me fotografata  ormai  è adibita a centro  convegni  e manifestazioni commerciali  non ci sono assolutamente tracce che ricordano le origini di questo stabile .  Mentre il grande negozio esposizioni Geloso  a Milano sito in Piazza Diaz n° 5  dopo la chiusura dell’azienda  rimase  per diversi anni  vuoto  in seguito furono rimosse  le insegne Geloso e fu adibita ad agenzia viaggi  e  proloco del Trentino alto Adige.

Il negozio esposizioni in piazza Diaz 5 a Milano    -    La parte espositiva sempre in piazza Diaz Milano


 Attualmente da  diversi anni  è diventato un moderno bar paninoteca molto frequentato .

La prima sede Geloso nel 1931 in via Sebenico ormai irriconoscibile  (Milano)

Grazie all’amico Antonio Maida  collaboratore del nostro sito grande collezionista restauratore  di apparecchi Geloso ed altri marchi che nelle sue ricerche è riuscito a fotografare  in tempi diversi   la sede della filiale di Napoli in piazza G. Pepe n° 11  ora purtroppo trasformata in un moderno Hotel .

                            Foto 3                                        Foto 4                                          
Foto 3 Pubblicità tratta dal bollettino, com’èra negli anni  sessanta la filiale di Napoli
Foto 4 Come appare oggi la ex filiale di Napoli trasformata in un moderno Hotel.            

Come appariva la facciata della filiale di Napoli fino a qualche  anno fa

Continuando nelle mie ricerche  sono riuscito ad acquisire informazioni  da amici  di quella che era stata la filiale di Padova in via P.Sarpi 37 con annesso laboratorio di  assistenza e deposito diretta dal Comm. Vittorio Carbucicchio.



   filiale di Padova  

Esposizione apparecchi radioamatoriali e amplificatori filiale di Padova

Saletta esposizione televisori filiale di Padova
Laboratorio assistenza tecnica filiale di Padova
              Ufficio commerciale                    garage interno

magazzino depositi filiale di Padova

magazzino depositi  filiale di Padova

insegna pubblicitaria in centro  di Padova
quella che fu la filiale Geloso di Padova  vista oggi

Dedica al Comm. Carbucicchio con autografo Geloso

Voglio ringraziare l’amico Marco Basso di Venezia noto collezionista e restauratore di apparecchi Geloso per aver messo gentilmente  a disposizione tutte le foto in suo possesso  e ulteriori informazioni della attività  della  filiale .

Ma le mie ricerche non si sono fermate solo sul territorio nazionale ,sono riuscito a contattare anni fa’ tramite un conoscente  L’avv. Marco Bruno  abitante a Madrid una persona squisita   figlio del Comm.  G. Bruno direttore della filiale Geloso a Casablanca ( Marocco ) ai tempi molto amici con la famiglia Geloso promettendomi che avrebbe fatto delle ricerche tra la foto di famiglia sperando di trovarne qualcuna che ricordasse la Geloso.
 Onestamente non  speravo più di tanto  a volte le promesse vanno a finire nel dimenticatoio  con niente di fatto, invece dopo qualche settimana ricevo due splendide foto che ritraggono la   visita di S.M Mohammed V. alla fiera elettronica di Casablanca   (notare le guardie del corpo alle sue spalle) soffermandosi allo stand Geloso dove  il Comm. Bruno magnificava i prodotti esposti .

SM. Mohammad V.   in visita alla fiera di Casablanca fa gli onori il Comm.G. Bruno direttore della filiale   

L’ultima foto ritrae  l’inaugurazione della filiale Geloso  a Casablanca  sono presenti   a cominciare da sinistra diversi tecnici  e magazzinieri   la segretaria segue  il Comm. G. Bruno,  la signorina Gianfranca Geloso, l’ing. Geloso ed altri collaboratori pronti per il brindisi . Le due signore sedute sempre da sinistra sono la sig. Franca Geloso e la signora Bruno con in braccio il bambino che in seguito sarebbe diventato un importante avvocato  che ringrazio ancora per la sua disponibilità e cortesia , ma  la  ricerca continua.

 1957, la foto ritrae l’inaugurazione della filiale a Casablanca  (Marocco) i personaggi sono descritti nell’articolo.


Vi propongo altre fotografie che ho ricevuto dai miei corrispondenti all’estero  delle filiale Geloso in Marocco  e Spagna .

Cav. Bruno nel suo ufficio notare il quadro alle spalle del Re  Mohammed
Fiera di Casablanca

  SM Mohammed visita la fiera di Casablanca
  Fiera di Muestras a Barcellona 1959       Filiale di  Madrid 1962                 

      Saluti

                  Ezio