venerdì 6 marzo 2020

I numeri del Conavirus visti da un Radiotecnico - Aggiornamento 1

L'aggiornamento si riferisce ai dati forniti dalla Protezione Civile alle 18.00 di oggi 6 Marzo 2020 .

La tabella e grafici Excel sono stati arricchiti come da immagine seguente :


Che cosa e' successo dal punto 6 ( 3 Marzo ) in cui si vede un netto scostamento di pendenza della curva reale rispetto a quella esponenziale prevista ?( primo grafico a quadretti e triangoli )
La cose si stanno sistemando ?
In realtà sembrerebbe che siano cambiate le modalità con cui si prendono o non si prendono i tamponi o si conteggiano i positivi e questo avrebbe cambiato la pendenza del grafico .
Per dimostrare questo , si possono vedere tutte le dissertazioni per dimostrare la tesi che purtroppo , indicherebbero che al momento nulla e' ancora cambiato rispetto alla crescita esponenziale prevista ,
al collegamento :

https://statisticallearningtheory.wordpress.com/2020/03/05/covid-19-in-crescita-esponenziale-analizziamo-morti-terapie-intensive-e-ricoveri/

Il problema e' che ora si deve parlare di tre fattori : morti , terapie intensive , ricoveri e non piu' di uno solo : positivi .

Ovviamente non che non sia giusto , ma personalmente cerco sempre di trovare sistemi per lasciare il numero di variabili al minimo e quindi cercare di rendere il discorso il più possibile capibile .
Un trucco per cercare di non cambiare le cose che sovente si usa in matematica e' chiamato " rinormalizzazione " .

In poche parole , ho lasciato invariato come prima l'unico parametro consistente nei " positivi " ed ho rinormalizzato i parametri dell'equazione che li prevede sempre secondo una curva esponenziale che copi quella reale con la modalità di conteggio dei positivi cambiata .

Dal secondo grafico ( curve con triangoli e x ) , si vede che l'accordo e' ottimo .

Al momento in cui le cose dovessero migliorare perché l'espansione non sara' più esponenziale , si dovrebbe vedere una differenza in meno della curva definita dalle x del secondo grafico rispetto a quella di riferimento definita dai triangoli .

Continuo ad accumulare i dati ed a metterli nel foglio Excel che fornisce i grafici .

Chi volesse fare lo stesso personalmente , può' scaricare il nuovo foglio Excel all'indirizzo :

https://www.dropbox.com/s/vpk4rc7vyjma5cd/Coronavirus%20Covid%2019%20Exponential%20growth%202%20.xlsx?dl=0

I dati giornalieri della Protezione Civile sono sempre all'indirizzo :

http://www.protezionecivile.gov.it/web/guest/media-comunicazione/comunicati-stampa

Se sbaglio mi correggerete .

Non sono un esperto di statistica e meno che meno un virologo .

Grazie .

Claudio Re 

mercoledì 4 marzo 2020

I numeri del Coronavirus visti da un Radiotecnico

Ove possibile , per basare la mie personali valutazioni , cerco numeri e leggi fisiche o matematiche .

Ci ho messo un po' , ma anche nel caso del Coronavirus , sono riuscito ad arrivare alle due componenti che mi servivano :

A) Leggi matematiche e grafici .

Le possibili progressioni naturali del fenomeno (che, senza interventi , sono di tipo esponenziale ) e con coefficienti opportuni per adattarsi al fenomeno specifico sono state pubblicate in forma estremamente chiara e concisa dal Prof. Giuseppe De Nicolao :

https://statisticallearningtheory.wordpress.com/2020/03/02/previsione-della-crescita-esponenziale-dei-covid19-positivi-in-italia-lombardia-veneto-ed-e-romagna/

B) Dati ufficiali coerenti tra di loro raccolti con le stesse metodologie ed ad intervalli regolari ( giornalieri ) sono disponibili sul sito delle Protezione Civile Italiana al collegamento :

http://www.protezionecivile.gov.it/web/guest/media-comunicazione/comunicati-stampa 

Con queste due componenti e' stato facile predisporre un file Excel con date e possibile progressione dei casi positivi , che rendo disponibile per cui voglia usarlo al collegamento :

https://www.dropbox.com/s/95593u3ldt4nsln/Coronavirus%20Covid%2019%20Exponential%20growth%20.xlsx?dl=0

Di seguito il grafico inserendo nel foglio Excel i dati previsti per una crescita esponenziale ( in rosso ) e quelli di crescita ufficiali ( in verde ) .



Mi sono limitato al totale in ambito nazionale , ma e' facile modificarlo per adattarlo alle singole regioni .

Tento una sintesi pratica di come e cosa ci si può fare :

L'andamento in questo momento e' perfettamente esponenziale , con un raddoppio dei casi positivi  ogni 2,2 giorni circa .

Se i recenti interventi di contenimento sono stati efficaci , il tasso di crescita diminuirà nel tempo rispetto alla curva esponenziale .

Di quanto , sara' visibile confrontando nel tempo i dati reali con le proiezioni esponenziali .

Se i provvedimenti di contenimento non sono stati efficaci , la crescita esponenziale continuerà .

Ad esempio , l'8 Marzo , i casi positivi a livello nazionale saranno circa decuplicati , rispetto al 1 Marzo ( da circa 1500 a  circa 14000 ) .

Se i provvedimenti saranno stati efficaci si avrà viceversa uno scostamento inferiore rispetto alla legge esponenziale .

Di quanto potrete valutarlo inserendo giornalmente i dati nel file Excel o inserendo i dati a matita nei seguenti grafici di riferimento ( scala logaritmica , che e' il contrario dell'esponenziale a sinistra e scala lineare a destra ) :





A questo punto credo che la domanda sporga spontanea :

"Dove stanno i limiti superiore assoluto di questa progressione esponenziale nei numeri del file Excel ? "

Basta guardare la data in cui il numero dei casi positivi supererebbe la popolazione Italiana .

La tabella Excel dice che questo , mantenendo la stessa crescita esponenziale attuale , potrebbe teoricamente avvenire tra  il 3 ed il 4 Aprile come da immagine seguente .



Si può concludere in base a questo ragionamento che il 4 Aprile il pericolo sara' scampato ?

L'esperienza insegna che le cose sono tipicamente molto più complesse di quanto suggerito da  ragionamenti basati al limite con condizioni al contorno non ben definite , quindi suggerisco di evitare la trappola di simili conclusioni .

Ogni giorno aggiungerò un dato al file Excel ed ai grafici e vedrò l'andamento della diffusione del Coronavirus in Italia . Voi potete fare lo stesso ed ottenere il stesso grafico aggiornato qui ad oggi :



Chi volesse potrebbe anche ripetere la stessa cosa per ogni stato .

Ora torno alla Radiotecnica della quale , pur avendoci dedicato una vita , non ho capito ancora molto .

Claudio Re