sabato 25 gennaio 2020

Real test of "Signal Predator" from Elenos : 16 bit Direct Sampling technology for a real OTT instrument at low cost

The use of Direct Sampling SDR 16 bit technology allows to challenge with Modulation Monitor instruments and Test Sets at a cost in the range of a tens or lower .

All this is possible with the new Signal Predator from Elenos :



https://www.elenos.com/signal-predator/

At the end of the page you can see the streaming of one Signal Predator working live on the field .


Or you can use this link :  http://www.freewaves.it/fmt.html

One of the most challenging measurement is the stereo crosstalk of a stereo analog signal .

Just to give you an example a very small  impairment of amplitude response of  +/- 0.07 dB in amplitude and phase of +/- 0.45 ° between 30 Hz and 53 kHz do not allow the stereo crosstalk to be better than 45 dB !

Just check for reference at page 9-10 the document :

https://www.americanradiohistory.com/Archive-Catalogs/Broadcast%20Electronics/BE-The-Composite-Signal-Key-to-Quality-FM.pdf 

Now also the transmitters tipically use digital generation of the analog FM signal , so I have checked the crosstalk of the stereo signal generated from an Elenos ETG Indium Digital series connecting the RF monitor of the transmitter to the input of the Signal Predator .

The values measured from 30 Hz to 15 kHz was equal or better than 75 dB .

With this values it is hard to say if the limit depends on the transmitter or on the Signal Predator .

This order of magnitude of measurements so far was only possible with huge instruments with very huge costs , only possible to big broadvasting companies , while the cost of a Signal Predator is affordable from many companies and people .

Another measurement of tremendous impact for a Radio Station is the live measurement of the Signal to Noise Ratio in the Audio demodulated signal with NON NEED TO INTERRUPT THE PROGRAM .

This allows to continuously monitoring the quality of all the FM Stations ,  locally or on air .



Signal Predator also display , together with the Stereo Pilot and RDS modulation deviation , the constellation of the RDS BPSK symbols :



I understand now the reason  why the Signal Predator advertising says :

" BORN TO BE DIFFERENT " .

The measurements screens of the Stereo Crostalk are as follow .

The crosstalk between the L & R channels are the difference of the audio carriers between the two white traces  at 30 - 1000 - 5000 - 15000 Hz .









sabato 18 gennaio 2020

Mostra "La Guerra Elettronica - da Tsushima ai satelliti"

In collaborazione con Gabriele Barbi e la sua YastaRadio, al link del podcast, dal 20° minuto potete ascoltare la presentazione della Mostra in oggetto organizzata presso il Museo "Piana delle Orme" di Latina. 
 

Potete ascoltare il programma:
  • Lunedì ore 19.00 - in replica Giovedì alle 11.00 e Domenica alle 23.00 su www.yastaradio.com
  • Lunedi alle 21.00 sui 98.6 MHz (Basso Veronese e Lessina) e 91.5 MHz (Basso Lago di Garda) e canale 783 del DTT per il Veneto, parte della Lombardia e Parte dell'Emilia Romagna di Radio RCS www.radiorcs.it

Achille De Santis

mercoledì 15 gennaio 2020

Radiorama - NUMERO 100

 Radiorama 100 download

Radiorama numero 100 è disponibile per il download gratuito da parte di soci A.I.R. e non. Numero dedicato a Fiorenzo Repetto, che da poco ci ha lasciati e che vogliamo ricordare su questo numero come amico e per il grande impegno profuso nell A.I.R. in questi anni.
Inoltre da questo numero, Radiorama si presenta in una veste grafica rinnovata che speriamo sia di vostro gradimento.

Potete scaricare il numero 100 di Radiorama, sulla copertina qui sopra , o visitando il nostro sito www.air-radio.it

Buona lettura

sabato 11 gennaio 2020

Come montare un TCXO a 32 MHz con dimensioni 2 x 1.6 mm - seconda ed ultima puntata

Ho avuto ora il tempo e l'estro per terminare questa avventura un po' estrema dal unto di vista della microscopicita' dei componenti :

La prima puntata al collegamento :

http://air-radiorama.blogspot.com/2019/06/come-montare-un-tcxo-32-mhz-con.html

Ora ho impiantato il minuscolo "ragnetto"  sulla piastra madre del RTX LORA a 868 MHz .

Come avevo gia' subodorato , la cosa piu' difficile e' stata alla fine la rimozione dello quarzo SMD  preesistente .

Scartato l'uso del saldatore/dissaldatore ad aria calda in quanto quando si dissaldano componenti vicini succede che poi ne volano via un bel numero e qui sarebbe stato fatale , dal momento che anche con la punta piu' microscopica ( 0.4mm )non si riuscivano a raggiungere quei decimi di millimetro di pista sporgente del contenitore ( e comunque credo che sarebbe forse andato bene per saldare ad una ad una ad una le quattro piste , ma non certo per dissaldarle in contemporanea )  non e' rimasto che usare il Weller con la punta piu' larga che avevo ( 6mm ) , alla massima temperatura e stagnare la parte superiore del quarzo con un bel "gnoccolone"  di stagno ed aspettare incrociando le dita , mentre spingevo con la pinzetta dei componenti SMD su un lato .

La tecnica ha funzionato ed ho anche visto dove e' volato per terra in quarzo che ho conservato .

Non non si sa mai .

In genere quando il riscaldamento dei componenti e' anche brutale , ma uniforme , tipicamente non si danneggiano . Questa l'esperienza di quando ancora con i pantaloni corti mettevo sulla fiamma del gas le schede di recupero Olivetti , fin quasi a fare prendere fuoco la vetronite , poi le rovesciavo e con un bel colpo secco sulla testa della piastra che tenevo dall'altra parte con dei guanti da cucina, gli integrati ( TTL , CMOS , ECL e quant'altro ) cadevano per terra assieme allo stagno .

Bastava poi lasciarli raffreddare .

Non mi ricordo di averne mai trovato uno rotto ( ovvio che non li ho mai usati tutti , ancora adesso ne ho dei cassettini pieni ....hi .... )

Di seguito le foto dell' impresa di oggi , fatte sulla pagine dello schema .

Il TCXO e' stato montato sull' altro lato rispetto a quello dei componenti della piastra perche' non ho mai visto la scheda madre su cui verra' montata da Bob Borri e quindi non avevo idea di quanto volume potevo " impestare " con il ragno ...hi .....

Ho comunque verificato che il segnale entra ed esce correttamente dalla porta controreazionata del chip che faceva prima oscillare il quarzo a 32 MHz .


Scheda con quarzo a 32 MHz rimosso e punta da 0.4mm ( non' e' quella tozza da 6mm con cui e' stato rimosso come sopra descritto ) 


Si noti come il condensatore ceramico di disaccoppiamento da 27pF che e' gia' molto piccolo ( diametro 4mm circa e' piu grande di tutto il TCXO e del grande condensatore chip che ho usato sull'alimentazione 


venerdì 10 gennaio 2020

Radiosonde - My Sondy GO - tutta la documentazione


Fig. 1: il modulo TTGO

Fig. 2: il MySondyGO completo



























Alla pagina My Sondy GO trovate tutta la documentazione per programmare un TTGO e renderlo idoneo alla ricerca in campo delle radiosonde meteo.

Oltre alla ricerca RDF, ecco un altro strumento messo a punto per l'individuazione rapida del punto di impatto al suolo delle radiosonde. Avrete le coordinate del punto di atterraggio e, con opportuna APP, sarà possibile visualizzare su telefono Android, con estrema precisione, la mappa della zona di ricerca ed il punto di impatto della radiosonda.


Il dispositivo è il frutto della collaborazione operata all'interno del Gruppo di Ricerca sulle Radiosonde Meteo.

Buona attività e buona costruzione!

p.s.: se avete problemi o se volete maggiori info chiedete agli autori sul gruppo Radiosonde Italia di Facebook.


Achille De Santis


10GHz FACILI

IQ1GE - A.R.I. Genova è lieta di invitare tutti i Soci della sezione agli eventi denominati:


“UNA SERATA ATTORNO ALLA RADIO”

Una serie di appuntamenti nello stile di “serata a tema” nei quali verranno trattati diversi argomenti riguardanti il mondo della radio e delle telecomunicazioni.

Un momento dove nuovi e “maturi” OM possono approfondire le loro conoscenze tecniche ed aggiornarsi sul mondo radiantistico sempre più dinamico ed in continuo sviluppo.    

Venerdì 24 Gennaio 2020 è fissato un nuovo appuntamento dal titolo:

“10GHz FACILI”
( Ma proprio facili ! )

Quattro chiacchiere con Mauro IK1WVQ su come attivarsi in 10GHz con pochissimo sforzo e costo praticamente nullo.

Tecnologia moderna su un'idea di tanto tempo fa.

Riscopriamo insieme la gioia del primo QSO, in momenti in cui la propagazione in HF si fa un po' desiderare.

Al termine della relazione vi sarà spazio per porre domande e ricevere risposte ai quesiti posti al relatore.

Vi attendiamo numerosi Venerdì 24 Gennaio 2020 alle ore 21.00 presso la nostra sede A.R.I. in Salita Carbonara, 65B – Genova - Tel. 010/255158- Mail: arigenova@arigenova.it

73! Sez. A.R.I. Genova

… stay o air!



A.R.I. - Associazione Radioamatori Italiani
Sezione Genova

Salita Carbonara, 65b
16125 GENOVA - ITALY
Tel.: +39 010 255158
Grid: JN44LK


----
i migliori 73 da IZ1KVQ
Francesco Giordano

*******************************
se ti va visita il mio sito
*******************************
Grid: JN44LK
CQ Zone: 15
ITU Zone: 28
QSL: Bureau, Direct (no contributi), eQsl (https://www.eqsl.cc), e-mail or Lotw 

ham-hub il primo "Social" dedicato ai radioappassionati




www.ham-hub.com

ham-hub è il primo "social" per radio appassionati 
Tutto  Made in Italy... più precisamente Calabria!
ideato e gestito  da Carlo IZ8SNW

e scrive : 

Caro Appassionato,
ti presento ham-hub: il nuovo social network dedicato al radioamatore, amanti delle radiocomunicazioni e professionisti del settore.
La piattaforma nasce come luogo di incontro ed interazione, consente di dare spazio a idee ed emozioni, condividere pensieri, progetti, file multimediali, arricchire a piacimento la propria bacheca con post e contenuti di vario tipo.
L’area social ti consentirà di seguire altri utenti, inviare richieste di amicizia, scambiare reazioni e messaggi, rilasciare commenti e creare gruppi dove invitare i tuoi amici a farne parte.
Ham-hub offre anche un’interessante area annunci (il mercatino), dove ogni appassionato potrà pubblicare le proprie inserzioni di vendita. (1)
A breve sarà anche disponibile un’area dedicata ai “forum di discussione”, dove potrai condividere topic e scambiare esperienze, consigli e materiale di vario tipo come schemi elettrici, soluzioni, progetti, etc.
La piattaforma rappresenta una grande opportunità di incontro per gli utenti, visibilità per i laboratori e negozi di settore che potranno dare ulteriore spazio alle loro proposte per tutti gli appassionati, sempre interessati a migliorare il loro meraviglioso “angolo” del divertimento.
Tutto ciò è assolutamente gratuito e in forma sperimentale.
Grazie al tuo prezioso contributo, miglioreremo costantemente la piattaforma, rendendola sempre più performante e aderente alle esigenze di noi appassionati. (2)
Sei quindi invitato ad accedere alla pagina https://www.ham-hub.com/ , per creare il tuo account e popolare insieme a noi questa straordinaria comunità. (3)
Impazienti di darti il benvenuto, ti porgiamo un caloroso 73.
_______
NB: ham-hub non è responsabile di nessuna delle attività degli utenti. Ogni utente è consapevole e responsabile di tutte le attività del proprio account, della condivisione dei contenuti multimediali e della pubblicazione dei dati personali.
La comunità è basata sul rispetto reciproco e sulla costruttiva interazione nel rispetto delle regole e delle leggi. Non è consentito alcun comportamento offensivo o ritenuto inadatto alla natura del sito.
_______
(1) Le compravendite vengono perfezionate al di fuori dalla piattaforma, che costituisce un semplice luogo di incontro tra domanda e offerta. La stessa non persegue alcuno scopo di lucro ed è esente da ogni responsabilità in ordine alle compravendite perfezionate sulla base degli annunci in essa pubblicati. Per tutelare i tuoi acquisti, si consiglia di utilizzare solo ed esclusivamente PayPal.
(2) Per suggerimenti/modifiche/segnalazioni: segnalazioni@ham-hub.com
(3) Durante la registrazione ti verrà chiesto un nome utente (che può essere la tua sigla radioamatoriale o un nome utente che usi in radio). Nell’inserire i nominativi di stazione Call Sign, evita di inserire simboli e segni di interpunzione (es. IZ8ABC anziché IZ8-ABC), così da semplificare l’indicizzazione nel database e facilitare la ricerca.
Il progetto ha anche una pagina fb:



io ci sono visita la mia pagina https://www.ham-hub.com/it/profile/IZ1KVQ




Leggi anche Radioamatori e social




--
i migliori 73 da IZ1KVQ
Francesco Giordano

*******************************
se ti va visita il mio sito
*******************************
Grid: JN44LK
CQ Zone: 15
ITU Zone: 28
QSL: Bureau, Direct (no contributi), eQsl (https://www.eqsl.cc), e-mail or Lotw 

giovedì 9 gennaio 2020

Eccezionale sito di progettazione ed autocostruzione : TwoVolts

Cercando schemi per un amplificatore con un ponte H con singola alimentazione quattro mosfet N , mi sono imbattuto in questo eccezionale sito :

https://www.twovolt.com/

I circuiti sono tutti interessanti e si vede che sono architettati da persone che sanno il loro mestiere e la realizzazione dei circuiti stampati e' professionale .

Ricorda Elektor.

Ho trovato il circuito che faceva al caso mio , ho cercato il kit che ero sicuro che ci fosse , ma non c'e' stato verso , eppure con degli stampati cosi' belli non ha senso ....

Sembra che il sito sia completamente gratis , e senza fini di lucro .

Vengono dati gli schemi e spiegazioni , ci sono le immagini degli stampati , ma non i file per farli
( tanto sono pigro e non lo farei lo stesso) , andrei di  saldatore e tutto filato su una piastra vergine di vetronite ...hi ....

Pero' ci deve essere qualcosa che mi sfugge .

Magari in qualche github ( che non uso perche' e' da smanettoni informatici ed io sono un pigro e non mi ci metto ) c'e' tutto .

Magari sono poi progetti che qaulche ditta o rivenditore richiede da produrre, magari incrementano il giro di affari di chi fa circuiti stampati ( che oggi i cinesi te li tirano dietro e li hai in un amen ) ...

Boh , per me , avendo certe limitazioni a dei tabu' ( che ammetto tranquillamente )  , e' un po' un  mistero .

Comunque grazie a chiunque sia che tiene un sito del genere .

Lo schema che mi ha risolto un mucchio di problemi e' il seguente .




Scopo , nel caso , costruire un trasmettitore a 8.7 kHz per qualche esperimento nella banda di cui ho riferito gli ultimi esperimenti  in altra pubblicazione  :

http://air-radiorama.blogspot.com/2019/11/trasmissioni-vlf-8-khz.html

mercoledì 8 gennaio 2020