sabato 23 gennaio 2016

Come costruirsi un diodo Zener di grande potenza

Ho letto con interesse l'avventurosa e geniale pubblicazione sul diodo Zener all' indirizzo :

http://air-radiorama.blogspot.it/2016/01/come-realizzare-un-dissipatore-per.html

Ho verificato la disponibilita' di diodi zener da 10 W .
Si trovano ad esempio :

http://it.farnell.com/solid-state/1n4553b/zener-diode-10w-5-6v-do-4/dp/1672908?ost=zener&selectedCategoryId=&categoryId=700000004649

Aggiungendo un normale diodo in serie si raggiunge la tensione voluta .

Il problema e' il costo , di circa 58 Eu ....

In passato ( anche recente ) mi e' capitato di dovere usare diodi Zener di alta potenza per proteggere sull' alimentazione circuiti ( ad esempio l'amplificatore del loop attivo L101) , senza provocare cadute di tensione se non oltre quella massima stabilita .

Una soluzione che ho escogitato e' la seguente :


Il transistor Darlington di potenza entra in conduzione , quando la tensione tra B ed E e' dell' ordine di 1.2 - 1.8 V .

Nel mio caso se ricordo bene , per limitare a circa 12 V uso un diodo Zener da 400mW da 10 od 11V .
In serie al diodo zener cosi' costituito , metto un " fusibile elettronico" che poi e' un elemento PTC che ha resistenza trascurabile a temperatura ambiente e che sale rapidamente al crescere della temperatura dovuta alla forte corrente che lo attraversa quando il diodo Zener entra in conduzione .

Perche' un elemento di potenza Darlington ?

Nel mio caso perche' la prima volta che ho avuto questa necessita' , disponevo di una " caterva" di darlington BDX33 e BDX53 smontati da schede di recupero della Olivetti ( ne ho ancora adesso ...hi .... ) .
Non e' uno svantaggio , di sicuro la corrente ai capi del diodo zener da 400mW sara' minima , ma ritengo che anche con un normale transistor la corrente sia sopportabile . Pero' non ho mai provato ....

Come non ho provato la soluzione di destra che dovrebbe rendere la soluzione variabile in tensione .

Dovrebbe funzionare perche' con il cursore del trimmer resistivo tutto in alto si ricade nel caso di destra.
Con il cursore tutto in basso si ha un diodo Zener con tensione di soglia infinita ....

In ogni caso , se fate una ricerca su Google con le parole : "variable zener diode" trovate una caterva di soluzioni , piu' o meno semplici .

Buona sperimentazione !

A fronte di domanda :

Nel primo caso, non sarebbe il caso di mettere una resistenza da una decina di kohm tra base ed emitter ?? solo per non lasciare la base "flottante" quando lo zener non e' in conduzione ... 
73 da Mauro Bernardetto IK1WVQ

La risposta : 

In realta' ogni Darlington ,non costruito con due transistors sciolti , ma in un contenitore unico e' in realta' un piccolo circuito integrato con il seguente schema equivalente :






1 commento:

ik1wvq ha detto...

nel primo caso, non sarebbe il caso di mettere una resistenza da una decina di kohm tra base ed emitter ?? solo per non lasciare la base "flottante" quando lo zener non e' in conduzione ...
73 da Mauro Bernardetto IK1WVQ

Posta un commento

I commenti sono aperti a tutti e sono soggetti insindacabilmente a moderazione.
NON SARANNO PUBBLICATI COMMENTI SE PRIVI DI NOME E COGNOME ED EMAIL.
IL SOLO NOMINATIVO RADIOAMATORIALE NON SOSTITUISCE IL NOME E COGNOME RICHIESTO.
Grazie.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.