sabato 19 marzo 2016

Elad FDM-S2: cambiamo i colori del waterfall (due palette)

Anche per il ricevitore SDR Elad FDM-S2 (e l'S1) si può modificare l'aspetto dello spettro waterfall cambiando l'assegnazione dei colori nel software di gestione SW2.

Waterfall Elad di default
Ecco come: una volta aperto il programma di gestione SW2 fare clis sul bottone SET, poi nella finestra che si apre selezionare la tab GRAPHICS, quindi cliccare sul bottone EDIT COLOR SETTING, qui compare una finestra con la quale si possono assegnare i colori nella scala d'intensità del segnale visualizzato sul waterfall.

Waterfall ottenuto con la palette PaletteDario

La nuova "palette" che si ricava può essere salvata con l'apposito comando (di solito nella cartella documenti/elad/FDM-S2). Quindi può essere caricata quando la si voglia utilizzare. Se si vuole tornare alla palette originale, fornita dalla Elad, basta cliccare su "load default". L'ultima palette utilizzata viene memorizzata e riaperta in automatico quando si riapre il programma SW2.

Waterfall con la palette PaletteCeleste
Ho realizzato due palette che ho caricato sui gruppo Yahoo dell'Elad, quello italiano e quello inglese, nella sezione file. La prima si chiama PaletteDario (dal nome dell'amico dx-editor Monferini) ed è più brillante e calda di quella originale. L'altra invece è denominata PaletteCeleste e si ispira a quella di default del nuovo software del Perseus (V5 alpha), anche se non è completamente monocromatica: al celeste ho aggiunto un po' di rosso per i valori più alti di segnale. Le immagini aiutano a capire le differenze meglio di ogni parola. (Le palette vanno salvate, come detto prima, nella cartella documenti/elad/FDM-S2 a meno non siano state fatte altre scelte d'impostazione dall'utente)

(Naturalmente non scordiamoci di usare la slide colorato a sinistra dello spettro per regolare la luminosità del waterfall)

Qui sotto i rispettivi color setting:

Default

PaletteDario
PaletteCeleste

2 commenti:

santonit ha detto...

W Giampiero!

santonit ha detto...

Scusate...
Angelo Santoni Rugiu

Posta un commento

I commenti sono aperti a tutti e sono soggetti insindacabilmente a moderazione.
NON SARANNO PUBBLICATI COMMENTI SE PRIVI DI NOME E COGNOME ED EMAIL.
IL SOLO NOMINATIVO RADIOAMATORIALE NON SOSTITUISCE IL NOME E COGNOME RICHIESTO.
Grazie.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.