giovedì 22 settembre 2011

Campo d'ascolto di Cesana



Anche questa edizione 2011 (la ventesima!) del campo di Cesana è archiviata. Tempo splendido da venerdì fino al primo pomeriggio di sabato, poi temporali e fortunali si sono abbattuti su tutto il Nord Italia (ovviamente anche a Cesana) ed i nostri delicati strumenti di ascolto si sono trasformati in ottimi captatori di rumore. Siamo andati sul sicuro montando una versione standard di maxi-whip con canna da 9 metri, realizzando cioé un captatore verticale con due contrappesi di una decina di metri, con un balun in tensione avente rapporto di trasformazione 1:32 / 1:36 a separazione galvanica e bassa capacità, protetto da scariche tramite due lampadine al neon a bassa tensione. Un'altra antenna su canna da 8 metri è stata posizionata una quindicina di metri più vicino al fabbricato della Casa Alpina P.G. Frassati, dove il captatore era una molla di acciaio armonico. Si voleva appurare se aumentando la lunghezza del captatore si potevano aumentare le prestazioni della maxi-whip.  Nel nostro caso, con una molla di 86 spire di 52 mm diametro, si arriva ad una superifice di epsosizione di quasi 15 metri. I risultati dimostrano la fondatezza dei presupposti di funzionamento dell'antenna cioé che un captatore corto rispetto alla frequenza ha impedenza alta e va trattato con opportuno trasformatore-adattatore; se solitamente si pensa che un 4:1 o 6:1 o 9:1 sia la trasformazione ottimale, con la maxi-whip si dimostra che un adattatore con più alto rapporto di trasformazione (1:32 o 1:64) va meglio, proprio per antenne corte rispetto alla frequenza in uso. In altre edizioni del campo di Cesana e nel recento campo di Pian dei Corsi si è visto come spesso sia difficile combattere con canne di oltre 10 metri, che occorre corredare di due ordini di stralli per opporsi ed Eolo ed alle sue sfuriate!

Con ricevitori Perseus, AOR 7030 e Sangean ATS 909 si sono spremute le onde radio che, copiose, sono arrivate fino ai 1350 metri di Cesana. La montagna non è certo il luogo ideale per ascoltare la radio ma, all'ombra dei 3130 metri del monte Chaberton, i prati della Casa Alpina Frassati ci danno modo di issare o stendere antenne come vogliamo e l'etere è assolutamente sgombro da QRM. La propagazione non è stata particolarmente propizia ed il maltempo ci ha rovinato parte del sabato ed una nottata, ma aria pura, tavolate riccamente imbandite, buon vino e buona compagnia non ci hanno certo fatto rimpiangere l'acqua presa per smontare le antenne.

La locandina con i link per il resoconto fotografico è sul portale dell'AIR all'URL http://www.air-radio.it/cesana2011.html

1 commento:

Rodolfo Zucchetti Iz1scm ha detto...

Grazie per le belle foto Angelo!

Posta un commento

I commenti sono aperti a tutti e sono soggetti insindacabilmente a moderazione.
NON SARANNO PUBBLICATI COMMENTI SE PRIVI DI NOME E COGNOME ED EMAIL.
IL SOLO NOMINATIVO RADIOAMATORIALE NON SOSTITUISCE IL NOME E COGNOME RICHIESTO.
Grazie.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.