venerdì 27 maggio 2016

LIME SDR - Una nuova rivoluzione nel campo SDR , o solo per "smanettoni " ?

Segnalato da Fabrizio Francione :


Bellissima la tabella comparativa .
Il limite di queste architetture e' la mancanza di filtri RF in ingresso e la sempre non dichiarata presenza di spurie che limitano il  SFDR ( Spurious Free Dynamic Range ) .
Il dispositivo , per quanto riguarda l'oscillatore , interno parla di valori di 55-60 dBc 
La presenza di due canali contemporanei in TX e RX oltre al resto potrebbe essere allettante .


Pero' veniamo secondo me alle dolenti note sul software : 
Da quello che vedo , tutto aperto e libero , ma solo territorio di "smanettoni " .
Posso non essere stato in grado di cercare bene , ma questo e' il massimo di interfaccia grafica che sono riuscito a reperire nei meandri .....



https://myriadrf.org/projects/lime-suite/

Se questi sono i risultati , francamente non fanno per me , oltre a sperare che quella visualizzata non sia una portante non modulata perche' in tal caso si tratterebbe di un "giocattolo" .
La mia idea e' che comunque se non si agganciando a qualche software SDR Windows  ben conosciuto , finiti gli smanettoni , finita la richiesta di prodotto ....
Dei primi 500 pz ne sono finora stati prenotati circa il 60 %  , con spedizione 30 Novembre 2016 .


1 commento:

Giampiero Bernardini ha detto...

Senza controllo la potenza è niente. Diceva la pubblicità. E questo vale per ogni SDR. Senza un adeguato software un rx SDR vale zero o poco più. E' come avere una Ferrari... senza volante. Staremo a vedere. 73, Giampiero Bernardini

Posta un commento

I commenti sono aperti a tutti e sono soggetti insindacabilmente a moderazione.
NON SARANNO PUBBLICATI COMMENTI SE PRIVI DI NOME E COGNOME ED EMAIL.
IL SOLO NOMINATIVO RADIOAMATORIALE NON SOSTITUISCE IL NOME E COGNOME RICHIESTO.
Grazie.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.