martedì 24 gennaio 2017

ANALISI della MLA-M Magnetic Loop Antenna – Multiband 3,5 a 28 MHz QRP

Incuriosito dalla pubblicazione all'indirizzo :

http://air-radiorama.blogspot.it/2016/12/mla-m-magnetic-loop-antenna-multiband.html

e dai commenti , ho analizzato brevemente la situazione :

Caratteristiche dichiarate dal costruttore :

MLA Magnetic Loop Antenna

MLA-M antenna is suitable for 8 HF bands : 3,5 MHz; 7 MHz; 10 MHz; 14 MHz; 18 MHz, 21 MHz, 24 MHz and 28 MHz.

At indoor desktop antenna design is special tuning by two knobs without any problems and by use of two variable capacitors which works in similar way as standard Π unit. Perfect impedance optimization in 3,5 MHz - 28 MHz is achieved by OK2ER and B PLUS TV a.s. patented design.

Technical specifications:
Loop diameter: 62 cm
Dimensions: 63 x 75 x 18 cm
Weight: 2,6 kg
Input impedance : 50 Ohm
Input connector: PL
Maximum input power (according to indoor use): 10 W
Frequency range: 3,5 to 28 MHz
SWR (tuned): 1:1 max 1:1,2 

Circuito parziale : 

Diagramma SWR/Frequenza 

Commento N.1 : 
Ciao a tutti,
Non mi piace tanto il sistema usato per l'alimentazione ..
Non sono un esperto, ma ho sempre usato la tecnica della piccola spira di accoppiamento.. non vorrei in quel modo distruggere il Q di tutta l'antenna, caricandola troppo, nonostante il variabile in serie al centrale del coax (guardate le foto del pdf che c'e' nel sito, non lo schemino indicato da loro che non rispecchia la realta') .
Qualche parere ??
73 E AUGURI da ik1wvq Mauro Bernardetto

Risposta : 

I diagrammi mostrano che non ci sono grossi problemi di antenna troppo smorzata .
La banda passante e' abbastanza stretta ( 16 KHz ) ed il Q facilmente calcolabile con la formula : 
Q = Fo/Bo
Dove Bo e' la banda passante dei due punti son SWR pari a 5.83 .
Q = 3518/16 = 220 
L'uso di una piccola capacita' in serie appesa sul lato caldo del loop e' uno dei tanti modi di accoppiamento suggeriti dai libri per i loop quantanche per i circuiti risonanti parallelo.
Si forma un partitore capacitivo che fa passare da bassa impedenza ( lato connettore ) ad alta impedenza ( estremo del loop ) .
Normalmente non si usa per problemi di isolamento e pericolosita' in TX .
Ma qui siamo in RX o QRP .
Semmai ci sono dei limiti fisici  invalicabili  sulla efficienza , relativi a qualsiasi antenna piccola rispetto alla lunghezza d'onda .

Commento n.2 

Non pubblicato se non qui perche' non c'e' Nome e Cognome .
Quanti "Memento" dovro 'ancora pubblicare fintanto che non se ne ricevano piu' ...hi .... ? 



Ciao, il mio parere è che possedendola, posso dirti che funziona davvero, ottima per radioascolto e sistemi digitali ma anche per comunicazioni a bassa potenza qrp.
Fabio IU8DAR 
...................................................................................................................................................................
Fabio , per farti perdonare , ci dici quanto l'hai pagata ? 


Buon acquisto o sperimentazione a tutti !

Claudio Re 



4 commenti:

Arnaldo Bollani ha detto...

Ragazzi il manuale dichiara 10 DB di perdita, ma non su quale banda. Quindi in modo ottimistico facciamo 12 DB, anche se sono strasicuro che in 40 e 80 metri le perdite saranno molto maggiori. Quindi con 5 watt QRP, la potenza effettivamente irradiata e' di 305 milliwat....i loop magnetici veri sono un'altra cosa e fanno bene al massimo 2 o 3 bande vicine con perdite rispetto al dipolo di 6 DB al massimo. Domani accordo la serpentina dello scaldabagno, faccio vedere 1.1 di ROS al mio TX e brevetto subito l' antenna del trumbe'! Hi 73 Arnaldo Bollani ik2nbu


Claudio Re Claudio ha detto...

Non esageriamo . Capisco che domanda chiama domanda e commento chiama commento , ma questo lavoro e' piu' che rispettabile . Quando ho tempo cerco con delle pubblicazioni di darvi la possibilita' di capire calcolare i limiti che la fisica impone all'efficienza , guadagno e larghezza di banda delle antenne piccole rispetto alla lunghezza d'onda . Ci sono dei limiti invalicabili stabiliti dalla formula di Chu che e' un po' per le antenne piccole l'equivalente dei limiti posti dalla relativita' di Einstein sulla velocita' della luce . Claudio Re

ik1wvq ha detto...

una precisazione (mi rendo conto di non essere stato chiaro nel mio precende post):
questo e' il link all'articolo (in tedesco) in cui si vede la foto dello stampato e si capisce dove e' messo il variabile in serie al centrale del coax, che dal loro schema non risulta....
http://www.btv.cz/media/produkty/mla/mla-m/pdf/MLA-M_BerichtAus_cqDL_10_13.pdf
Mi sono procurato del tubo di alluminio rivestito (quello degli impiante termici .. appena ho tempo lo provo in WSPR 400mW in 30 metri e vedo fin dove arriva ...
73 a tutti da Mauro Bernardetto IK1WVQ

Claudio Re Claudio ha detto...

Mi rispondo da solo .... La MLA-M viene venduta dalla Wimo a 349 Eu .
Claudio Re

Posta un commento

I commenti sono aperti a tutti e sono soggetti insindacabilmente a moderazione.
NON SARANNO PUBBLICATI COMMENTI SE PRIVI DI NOME E COGNOME ED EMAIL.
IL SOLO NOMINATIVO RADIOAMATORIALE NON SOSTITUISCE IL NOME E COGNOME RICHIESTO.
Grazie.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.