domenica 6 novembre 2011

La Maxiwhip rivelata - Quarta puntata

La prima,seconda e terza puntata si trovano ai seguenti indirizzi :
Nella terza puntata ci eravamo promessi di dare qualche minima indicazione di come misurare le principali caratteristiche di un BALUN tramite apparecchiature con prezzo accessibile agli amatori .
Le due principali caratteristiche misurabili di un balun sono :

1) Adattamento 
2) Perdita di inserzione 

L'adattamento si misura tramite dei coefficienti di bonta' . I due piu' usati sono :
A) ROS ( Rapporto di Onda Stazionaria ) . In Inglese VSWR ( Voltage Standing Wave Ratio ) 
B) RL ( Return Loss ) , normalmente espresso in dB . In Italiano : perdita di ritorno 

Il primo si usa molto in campo amatoriale , il secondo in campo professionale .
I due coefficienti sono tra loro legati da formula matematiche ed e' quindi sempre possibile passare tramite calcolo da un coefficiente all'altro .

L'adattamento si misura collegando uno strumento all' ingresso del balun e chiudendo l'uscita del balun con una resistenza pari alla impedenza di uscita del balun (Ro) come indicato nella figura .

Variando la frequenza del misuratore di adattamento si puo' ottenere il grafico di adattamento del balun in funzione della frequenza e quindi stabilirne il campo di utilizzo .
Nel caso di trasmissione l'adattamento deve necessariamente essere buono per evitare i ben conosciuti problemi all'apparato di trasmissione .
Valori limite tipici in questo caso nel campo amatoriale sono RL = 10 dB che corrisponde circa ad un ROS di 1.8 .
Nel caso di ricezione si possono tollerare disadattamenti ben maggiori in quanto le perdite relative all'adattamento sono abbastanza basse e quindi sovente trascurabili ai fini pratici di un radioascolto a frequenze fino alle HF .
Gli strumenti che misurano solo l'adattamento hanno un unico bocchettone di uscita .
Se ne trovano di tipo "stand alone" , come in figura ,( in passato ha fatto scuola il misuratore MFJ259)  od asserviti ad un PC .

Per misurare la perdita di inserzione , si adottera' invece un trucco e sara' necessario avere un misuratore che dispone di un ingresso e di una uscita .
La difficolta' consiste nel fatto che un balun ha una uscita bilanciata , mente tipicamente gli strumenti hanno ingressi ed uscite sbilanciate , ma soprattutto perche' il balun puo' anche effettuare una trasformazione di impedenza .
Ne consegue che la Ro potrebbe essere qualsiasi , mentre gli strumenti sono tutti con impedenza caratteristica di 50 Ohm ( rarissimamente a 75 Ohm ) .
Si misurera' quindi la riposta in frequenza di due balun uguali montati in maniera contrapposta .

La perdita di attenuazione misurata in dB andra' divisa per due .
Tra gli strumenti accessibili per un uso amatoriale asserviti a PC , mi permetto di suggerire la serie dei MINIVNA, progettato e costruiti in Italia .
VNA sta per Vector Network Analyzer . In Italiano Analizzatore di Reti Vettoriale . Vettoriale implica che lo strumento puo' non solo misuare la ampiezze ( in questo casi parleremo di Analizzatore di reti Scalare ) , ma anche le fasi .
La misure si fase esulano da questa minima pubblicazione .
I parametri associati ad un dispositivo con un ingresso ed una uscita ( quadripolo) si chiamano parametri S ( Scattering ) , sono quattro in quanto sono le possibili misure alle bocche ed incrociando le stesse .
Noi abbiamo qui definito come musurare la perdita di ritorno alla bocca di ingresso S11 e la perdita di trasferimento tra ingresso ed uscita S21 .
Ovviamente guardando " al contrario esistono anche la S22 e la S12 .
Per chi volesse approfondire le misure sui balun suggerisco il sito della MINICIRCUITS : www.minicircuits.com dove ci sono note tecniche e documenti ben migliori di questo .
In particolare potrei suggerire le : AN20-001;AN20-002;TRAN14-2 

Dopo avervi forse annoiato , prima di lanciarci nella quinta puntata dove esamineremo piu' in dettaglio il funzionamento della Maxiwhip , partendo dalla frequenze basse , in cui la Maxiwhip si comporta come una antenna corta rispetto alla lunghezza d'onda , divaghiamo un po' con le testimonianze pratiche di Giancarlo Ceccarelli che prova per la prima volta la Maxiwhip nel suo QTH .

PROVE DI ASCOLTO DI GIANCARLO CECCARELLI CON LA MAXIWHIP :

- Primo test :
Montato canna da pesca 10 metri, 2 radiali 7 metri (forse un pò meno, a 120°, causa conformazione terrazzo), cavo rg58 a bassa attenuazione 15 metri. Winradio g313.
MW 738  RNE R.Nacional Cataluña Barcelona, S7 , 25,5 microvolt, 45454----invece
con filare 12,5m balun 1:9 RF System S6, 9,1 microvolt, 11111 ovvero non sento niente.
Questo è solo un esempio, insomma sulle MW erano anni che non ascoltavo così.Appena viene più buio vado sulle tropicali.
- Secondo test :
2037Z 3905 kHz Radio New Ireland, Kavieng, Papua New Guinea - mx un pò country, sono in attesa di ID, 44343. Mai sentita, neanche a Piancada.
Questo balun và che è uno schianto!
- Terzo test : 
Fantastico : sei un maghetto!!!!!!
Ho avuto ora l'ID di Radio New Ireland, certo che questo Pidgin è una lingua del piffero............
Grazie del bellissimo giocattolo, sto ritrovando il piacere di ascoltare. 
-Quarto test : 
Il segnale da 3905 kHz stà migliorando incessantemente : non può essere Radio New Ireland.
A quest'ora, 2155Z,  dovrebbe scomparire ! Nuova Guinea è al sole......sono le 2200Z, fine trasmissione lì agli antipodi. Qui invece è tutto forte e chiaro, forse l'id che ho sentito 2 ore fa era in qualche lingua baltica.
Errore da neofita con il nuovo giocattolo.
Intanto su 4755 si vede una piccola portante, PMA The Cross Pohnpei? 
Buona notte

1 commento:

tecnatron ha detto...

Ottimo, Claudio!
saluti
Achille

Posta un commento

I commenti sono aperti a tutti e sono soggetti insindacabilmente a moderazione.
NON SARANNO PUBBLICATI COMMENTI SE PRIVI DI NOME E COGNOME ED EMAIL.
IL SOLO NOMINATIVO RADIOAMATORIALE NON SOSTITUISCE IL NOME E COGNOME RICHIESTO.
Grazie.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.