sabato 24 dicembre 2016

Seminiamo antenne ecologiche , invisibili e condivisibili con tutti

La lunga camminata che faccio giornalmente con i miei cani mantiene in forma la mente ed il fisico .
Il luoghi aiutano il pensiero a vagare liberamente .
Ogni tanto vengono idee che si tramutano in qualcosa di utile per il Radioascolto .
Nessuna idea e' mai totalmente originale .
Questa puo' assimilarsi ad idee ecologiche e di condivisione , quali quelle relative a chi lascia libri in locali o anche nei parchi , il giornale letto ma ben piegato sul treno etc...
In realta' il pensiero nasce dall'esigenza di verifica se uno strano segnale HF di cui quasi sicuramente riferiro' in seguito , fosse o meno un disturbo locale od uno di quegli scarabocchi (squiggles) che si vedono sugli spettrogrammi e che sono visibili a largo raggio e quindi trasmessi con alte potenze da localita' distanti .
Fatti di cui ho gia' dato notizie in altre pubblicazioni del Blog .
Il primo pensiero e' stato quello di portare una Maxiwhip in una zona poco urbanizzata , montarla , provare a ricevere e poi smontarla .
Operazione fattibile , ma faticosa e soprattutto da ripetere ogni volta che fosse necessitata .
Il pensiero e' quindi andato verso direzioni piu' pigre ...., ma come vedremo ecologiche e di condivisione con altri appassionati.
L'idea e' che in fondo un antenna verticale puo' essere costituita da un filo verticale .
Se le impedenze in gioco non sono basse ( al contrario dei loop ) , il diametro e quindi la resistenza del filo ed anche del sistema di contrappeso o di terra diventano trascurabili .
Ha cominciato quindi a prendere forma nella mia mente l'idea di antenne " seminate " in maniera fissa ma ecologica , non invasive e che non disturbassero neanche la vista .
Un elemento critico a questo ultimo proposito sono gli isolatori .
In un primo tempo avevo pensato di usare piccoli pezzi di CD ritagliandogli e sfogliando il sottile strato metallico dove vengono incisi con il laser i dati .
Poi pensando al filo necessario per sospendere in qualche modo la parte verticale dell' antenna ( un filo di rame del diametro di 0.3mm ) ho pensato al filo di nylon da pesca .
Bingo ! ...
Il nylon e' un ottimo isolante .
Ho pensato quindi ad un tratto orizzontare di filo di nylon tra due alti rami che sospendesse il filo di rame verticale .
Mi sono armato di filo di nylon e di rame e mi sono recato nel posto prescelto .
Preso sul posto un sasso e legato a modo di pacco con il filo di nylon , ho effettuato il primo lancio verso il primo ramo dei due rami sporgenti prescelti .
Manco il bersaglio di una spanna e comincio ad essere fiducioso ( tenendo presente che gestire fili sottili in un tappeto di foglie ed arbusti che si impigliano da tutte le parti e' in questo caso l'impiccio maggiore ) .
Secondo lancio .
Fantozzi e Filini non avrebbero potuto combinare di peggio!
Preso dall'ansia del risultato , la mano si apre molto in ritardo , il sasso vola praticamente in verticale , rischio per poco di prenderlo in testa ed il filo si agganciarsi in alto su un ramo dell' albero a cui ero vicino .....
Grrrrr.......
Comincio a pensare che forse era meglio se portavo la canna da pesca per montare la Maxiwhip classica  .
Calma e gesso .
Da quello che mi sembra , potrebbe persino essere difficile recuperare il sistema di lancio ed il filo .
Poi pero' tiro il filo di nylon e vedo il sasso che fa da saliscendi ( come avrei voluto ) .
Pero' il ramo non e' assolutamente uno dei due prescelti .
Guardando bene tuttavia vedo che e' a circa 6 metri in verticale sopra la testa .
Vero che gli alberi vivi non sono dei buoni isolanti e quindi un segmento verticale di antenna vicino ad un albero non e' il massimo , pero' i vantaggi di invisibilita' aumentano enormememte .
Il filo di nylon ad il saliscendi sono gia' in posizione ( anche se non quella voluta ) e  sembrano invitarmi a legare ed alzare il filo di rame.
Provare costa poco .
Da tantissimi fallimenti  nascono delle soluzioni .
Per la parte " inferiore " dell' antenna , sempre per invisibilita' , durata ed ecologicita' , ho scelto una bacchetta di acciaio inox di 3mm che era lo stilo di una antenna Sigma .
Penetra nel terreno come il burro .
Un morsetto di rame da elettricista crea uno stabile collegamento con un sottile filo da cablaggi filo che andra' al balun .
A casa avevo gia' preparato e saldato al filo di rame da 0.3mm un altro sottile filo da cablaggi .
Collego il tutto al balun e vedo la " prima luce " dell' antenna collegandola ad un analizzatore di spettro portatile tra 0 e 30 MHz .



La classica impronta della Maxiwhip quando montata in ambiente aperto non rumoroso .
Ci credereste se vi dicessi che e' il risultato di una antenna invisibile qui in mezzo ?


Qualche particolare : 


Saliscendi a sasso .....


Sistema di terra 


Complessivo con Balun 1:32



Ritornato il giorno dopo all'imbrunire , con il fido SDRplay collegato ad un netbook , verifico che lo scarabocchio che a casa mia si ripete a cadenze regolari ogni circa 7 minuti non si presenta .
Segno che si tratta di qualche fenomeno locale , ma ne riparleremo perche' nella stessa zona ci sono dei segnali di cui, a furia di guardare e documentarmi ho dedotto alcune dinamiche .
Di uno ne ho gia' parlato sempre sulla pagine di questo blog : 


Proprio dalla sua osservazione per altri tipi di studi di cui parlero' ancora , casualmente ho visto gli scarabocchi ed anche il segnale composito che si vede a centro gamma .
Cosi' si e' originata per via laterale l'idea delle antenne invisibili condivise .

Se volete usare questa , contattatemi all'email : reclaudio(at)alma.it

Il balun lo dovete portare con voi . La costruzione dello stesso e' stata pubblicata sul blog da Alessandro Capra .
Qui c'e' un sommario di Maxiwhip e autocostruzione balun : 


Per il momento e' tutto .

Dimenticavo : Saluti ed Auguri da parte di Snoopy . Uno dei miei compagni di viaggio ed esperimenti.


Funziona a "tre cilindri" e corre che e' una meraviglia .
Giro standard giornaliero  8 km .
Siamo appena rientrati da quello di oggi .

1 commento:

ik1wvq ha detto...

"l'amore per la terra da sempre buoni frutti" ?? hi! ciaoo e auguri ..
Un osso da parte mia a Snoopy

73 de Mauro Bernardetto IK1WVQ

Posta un commento

I commenti sono aperti a tutti e sono soggetti insindacabilmente a moderazione.
NON SARANNO PUBBLICATI COMMENTI SE PRIVI DI NOME E COGNOME ED EMAIL.
IL SOLO NOMINATIVO RADIOAMATORIALE NON SOSTITUISCE IL NOME E COGNOME RICHIESTO.
Grazie.

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.